Salvataggio Industria Italiana Autobus, è corsa contro il tempo

Salvataggio Industria Italiana Autobus, è corsa contro il tempo

27 settembre 2018

Marco Grasso – E’ corsa contro il tempo per salvare Industria Italiana Autobus. Al momento l’unica certezza è la convocazione del Cda per il prossimo 9 ottobre. Prima di quella data sindacato e lavoratori contano di ricevere comunicazione da Roma per un nuovo vertice, quantomai necessario per fare chiarezza sui futuri assetti societari di IIA, a partire dal ruolo di Ferrovia dello Stato ed, in particolare, della controllata Busitalia.

Dopo la manifestazione di interesse recapitata al Ministero, non sono stati fatti ulteriori passi in avanti. L’amministratore di IIA Stefano Del Rosso ha di recente informato il sindacato di non avere avuta alcuna comunicazione a proposito.

Anche per questo la temuta ipotesi liquidazione è tutt’altro che accantonata. “Il ministro Di Maio non si sarebbe esposto se non avesse avuto certezza della manifestazione d’interesse. E’ chiaro però – commenta preccupata la Rsa della Fiom Cgil Silvio Curcio – che poi la valutazione deve essere fatta nel merito”.

Il sindacato, in caso di mancata convocazione da Roma, non esclude nuove iniziative di protesta e mobilitazione. “Il tempo a disposizione è sempre meno, occorre fare presto. In gioco c’è un progetto industriale di interesse nazionale che, tra Bologna e Flumeri, coinvolge oltre 500 famiglie. Vogliamo chiarezza”, conclude Curcio.