Salute delle ossa: non solo latte. I benefici del tè

Salute delle ossa: non solo latte. I benefici del tè

15 febbraio 2016

Il segreto delle ossa forti potrebbe risiedere anche nel consumo di tè. Se infatti da sempre la bevanda alla quale si sono associate tali proprietà benefiche per la prevenzione di malattie come l’osteoporosi era il latte, oggi si parla sempre di più del tè e delle sue potenzialità per la salute delle ossa.

Soprattutto nelle persone di una certa età, infatti, uno studio australiano della Flinders University e pubblicato su “American Journal of Clinical Nutrition”, conferma che consumarne tre tazze al giorno può ridurre il rischio di fratture di circa il 30% rispetto a chi non ne fa uso.

Si tratta di un’indagine svolta su un campione di 1200 donne, il genere maggiormente a rischio osteoporosi, tutte con un’età media di circa 80 anni. Nel corso del periodo di osservazione, lungo ben dieci anni, le donne hanno subito 288 fratture, 129 delle quali dell’anca. Tuttavia si è constatato che coloro che bevevano una media di tre tazze di tè al giorno, in particolare tè nero e verde, risultavano avere circa un terzo in meno di probabilità di provocarsi una rottura di ossea rispetto a chi lo beveva raramente o per nulla.

Ma in cosa risiederebbe l’associazione tè e osteoporosi?

Secondo gli esperti si tratta dei flavonoidi, utili nel rafforzamento delle ossa in quanto velocizzano la formazione delle nuove cellule ossee e rallentano il consumo di quelle già presenti. Si tratta di sostanze presenti in buona quantità anche nel caffè, ma secondo quanto riporta lo studio la differenza maggiore ai fini della ricerca l’ha fatta il tè.

Tra i cibi ricchi di flavonoidi ci sono la frutta e la verdura, entrambi gruppi di alimenti che contribuiscono a ridurre la perdita della densità ossea. I flavonoidi rappresentano infatti una grande classe di sostanze fitochimiche ampiamente presenti negli alimenti vegetali e, per molte popolazioni soprattutto orientali, la fonte principale di queste sostanze è costituita dal tè, in particolare nero.

Tuttavia, in linea generale, una dieta ben equilibrata che garantisca un apporto combinato di calcio, proteine, frutta e verdura sarà capace di dotare l’organismo delle sostanze nutrienti di cui le ossa hanno bisogno.