Salernitana-Avellino, le probabili formazioni

Salernitana-Avellino, le probabili formazioni

11 marzo 2018

Claudio De Vito – L’Avellino sfida la Salernitana con lo sguardo proiettato ben oltre i tre punti. L’ “Arechi” è un tabù, a Salerno non si vince in campionato da 45 anni e in più c’é da mettere in pratica il riscatto per la gara di un girone fa. È un derby ricco di insidie ma anche carico di aspettative per Walter Novellino, chiamato per novanta minuti ad opporsi all’amico Stefano Colantuono.

Il tecnico biancoverde ritrova Castaldo e Rizzato, ma solo per la panchina, e perde all’ultimo momento Vajushi per noie muscolari. Nel 4-2-3-1 Migliorini è un serio candidato al rientro al centro della retroguardia. Ngawa seguirà come un’ombra Sprocati sull’esterno. In mediana scelte obbligate. Ad Ardemagni il compito di fare breccia negli ultimi sedici metri con il supporto di Gavazzi centralmente e Molina e Bidaoui lateralmente.

Terza partita con il 4-3-3 per Stefano Colantuono che ritrova Ricci a centrocampo, dove Signorelli gli cede il posto. Vitale insidia Pucino che però è destinato a ricoprire ancora la fascia sinistra. Un solo cambio in vista dunque per i granata che, oltre all’imprevedibilita di Sprocati, puntano sulla ritrovata vena realizzativa di Bocalon per far male agli avversari.

Le probabili formazioni di Salernitana-Avellino:

Salernitana (4-3-3): Radunovic; Casasola, Tuia, Schiavi, Pucino; Minala, Ricci, Kiyine; Di Roberto, Bocalon, Sprocati.

A disp.: Adamonis, Vitale, Mantovani, Signorelli, Zito, Rosina, Della Rocca, Palombi, Odjer, Asmah, Monaco, Popescu. All.: Colantuono.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Akpa Akpro, Bernardini, Orlando, Rossi.

Ballottaggi: Tuia-Mantovani 55%-45%; Pucino-Vitale 55%-45%, Di Roberto-Zito 60%-40%. 

Avellino (4-2-3-1): Lezzerini; Ngawa, Morero, Migliorini, Marchizza; De Risio, Di Tacchio; Molina, Gavazzi, Bidaoui; Ardemagni.

A disp.: Casadei, Pecorini, Kresic, Castaldo, Falasco, Asencio, Evangelista, Mentana, Laverone, Rizzato, Wilmots. All.: Novellino.

Squalificati: D’Angelo.

Indisponibili: Cabezas, Iuliano, Lasik, Moretti, Morosini, Radu, Vajushi.

Ballottaggi: Migliorini-Kresic 55%-45%; Molina-Laverone 55%-45%.

Arbitro: Aureliano di Bologna. Assistenti: Galetto di Rovigo e Caliari di Legnago. Quarto uomo: Carella di Bari.