VIDEO – SALA STAMPA / Tesser: “Vittoria immeritata? Vorrei ricordare una cosa a Panucci”

27 febbraio 2016

Claudio De Vito – “Ci sono state partite in cui abbiamo dominato ma il risultato non è arrivato. Oggi è accaduto il contrario e nel calcio può starci”. Attilio Tesser riconosce la prestazione non esaltante dell’Avellino contro il Livorno ma si gode finalmente il successo latitante dal 16 gennaio.

“Il nostro portiere ha fatto dei buoni interventi, poi Tavano ha trovato un grande gol – ha spiegato il tecnico biancoverde – il Livorno ha pareggiato su un calcio piazzato e noi abbiamo reagito con grande voglia di ritrovare il vantaggio. Nel finale siamo ripartiti in più occasioni, avremmo dovuto gestire meglio certe situazioni per mettere al sicuro il risultato”.

Tesser però ha rimarcato altri aspetti che non hanno funzionato. “Abbiamo lanciato sempre lungo rinunciando a costruire dal basso – ha detto – non abbiamo reso al massimo sulle distanze. In fase di possesso non siamo stati molto bravi, abbiamo regalato spesso palla agli avversari e fatto fatica per questo. Nella ripresa siamo migliorati anche se non abbiamo fatto cose straordinarie”.

A Panucci non è andata giù la sconfitta per la mole di gioco e occasioni prodotti, ma la replica di Tesser è secca e pungente: “Vorrei ricordargli che all’andata siamo stati condannati da un’espulsione con rigore inesistente. Avremmo meritato più in quella occasione. E’ il calcio, è successo tante volte a noi di fare meglio dell’avversario e non riuscire a vincere”.

L’Avellino ha sopperito alla scarsa brillantezza con il carattere. “C’è stata una grossa forza di volontà da parte della squadra – ha sottolineato Tesser – i miei uomini sono stati bravi a non disunirsi. Se non stai bene a livello fisico e non ci metti la grinta e il temperamento sei destinato a soccombere. La condizione fisica non mi preoccupa perché ci sono calciatori come D’Angelo e Pisano che stanno entrando in ritmo e Visconti è stato assente per lungo tempo”.

Tavano in ascesa. “E’ stato un gol di grande qualità, una giocata delle sue. Spero ne faccia ancora perché siamo solo a tre marcature” ha evidenziato il trainer di Montebelluna. L’attacco si è finalmente risvegliato e pronto a riabbracciare Castaldo. “A Brescia sarà in panchina” ha assicurato in conclusione Tesser.