Sala giochi fa ricorso al Consiglio di Stato ed ottiene riapertura

Sala giochi fa ricorso al Consiglio di Stato ed ottiene riapertura

20 aprile 2018

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Agipronews, l’agenzia  di stampa giochi e scommesse, in merito al ricorso al Tar effettuato da una sala giochi di Avellino a seguito della disposizione di chiusura.

“Rimarrà riaperta una delle sale giochi di Avellino che nelle scorse settimane aveva presentato ricorso contro il regolamento sui giochi. Dopo la sentenza del Tar Campania che ha rinviato la questione all’udienza di merito, prevista il 17 ottobre, si è rivolta al Consiglio di Stato per chiedere la sospensione della chiusura di sei giorni disposta dalla Questura. L’ordinanza di Palazzo Spada – riferisce Agipronews –  è arrivata oggi e accoglie (come già il decreto del 30 marzo) la domanda cautelare della società.

“Appare fondata – scrivono i giudici – la censura con cui si lamenta la sproporzione della sanzione comminata”  rispetto a quanto previsto dal regolamento, “in caso di recidiva nella violazione degli orari di apertura al pubblico dell’esercizio, prevede la sospensione del funzionamento degli apparecchi di intrattenimento per la durata di un massimo di sette giorni”. È stato dunque sospeso “l’ordine di chiusura dell’intera attività per ulteriori sei giorni”.

Il Collego ribadisce comunque «l’obbligo di rispetto degli orari di apertura al pubblico fino alla pronuncia di merito del Tar”.