Saginario tiene in vita l’Audax, alla Folgore il primo atto della finale playoff

Saginario tiene in vita l’Audax, alla Folgore il primo atto della finale playoff

4 giugno 2017

La Folgore Selinunte si prende il primo atto della sfida contro l’Audax Cervinara. 3-1 il verdetto dello stadio “Paolo Marino” di Castelvetrano, sulla punta occidentale della Sicilia. I caudini, nonostante la splendida cornice di pubblico offerta dai 300 cervinaresi, devono arrendersi ai padroni di casa. La sconfitta tuttavia lascia speranze per il match di ritorno, ai biancocelesti basterà infatti un 2-0 casalingo per strappare il pass per la Serie D. I rossoneri sbarcheranno in Valle Caudina con tre titolari squalificati.

Match. Infortunato Russolillo tra le fila di mister Ferraro, in avanti c’è la solita coppia Befi-Zerillo. A partire meglio sono i padroni di casa che sfruttano bene le fasce, ma sui cross dei laterali il portiere ospite De Luca è attento. Il gol è tuttavia nell’aria e i rossoneri sfruttano il primo calcio d’angolo della gara per portarsi in vantaggio, a referto si iscrive Mirko Erbini con una gran girata di testa. L’Audax prova a suonare la carica con, manco a dirlo, i due attaccanti, ma la reazione è sterile. Il match si accende nei minuti finali del primo tempo, quando il direttore di gara inizia a distribuire pesanti cartellini gialli ai locali. Ammoniti il portiere Iacono e il bomber Seckan, entrambi diffidati salteranno il ritorno al “Canada-Cioffi”.

Ripresa nel segno del Cervinara, ma Fusco pecca di imprecisione all’ultimo passaggio e si resta 1-0. I biancocelesti si espongono ai rapidi contropiedi locali, sugli sviluppi di uno di questi il folletto Prestia si guadagna un calcio di punizione dal limite d’area che lo stesso ex Primavera del Trapani trasforma. Ammonito anche Cammareri tra le fila della Folgore, altro diffidato. La notizia tuttavia non preoccupa i siciliani che nell’azione seguente calano il tris con Erbini. Nel finale si sblocca anche il Cervo, al 66′ arriva la rete di Saginario sugli sviluppi di un corner calciato dalla sinistra. Ferraro si affida alla punizioni di Bovino per ridurre ancora il gap, ma al 90′ si resta 3-1.

Foto Audax Cervinara