S.Agata dei due Golfi, eroica prova del Circolo Amatori della Bici

20 aprile 2009

Eroica prova degli atleti del Circolo Amatori della Bici, in quel di S.Agata dei due Golfi (NA) per il IX°Giro della Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana.

La Gran Fondo “delle due costiere” già nota per la durezza del suo percorso (1700 mt. di dislivello!), domenica scorsa è risultata inaccessibile per il freddo e la pioggia battente. Il percorso di 119 km, prevedeva varie salite, tra le quali le celebri Agerola e Picco S. Angelo. Si sa che ad ogni salita segue una discesa e sono state proprio le discese (alcune con pendenze superiori al 15%) a fare la differenza. Con l’asfalto reso viscido dalla pioggia e dalla salsedine, gli arti congelati dal freddo e la visibilità pessima sono state numerosissime le cadute, per fortuna senza gravi conseguenze.

Sette gli atleti atripaldesi iscritti alla Gran Fondo: Sabino Albanese, Antonello Amatucci, Giovanni D’Agostino, Antonio De Cicco, Antonio De Pascale, Luciano De Vito e Mao De Gisi che per problemi personali non è potuto essere in quel di Sorrento.

La gara che partiva dal grazioso borgo di S. Agata, ha visto i ciclisti attraversare alcune delle perle della costiera campana, da Sorrento ad Agerola, da Amalfi a Positano. L’arrivo fissato nella stessa frazione di partenza ha visto tagliare il traguardo da Carmine Galletta, giunto appaiato con Armando Marzano. Tra gli oltre 500 partecipanti si sono ben comportati gli amatori della bici di Atripalda, tra i quali: Albanese (61°), De Vito (86°) e D’Agostino (101°).
Il Circolo Amatori della Bici di Atripalda inoltre comunica che, causa pioggia, la Passeggiata Ciclo-turistica organizzata in collaborazione con la UISP Avellino – Monteforte – Mercogliano – Atripalda è stata rinviata a data da destinarsi.