Sacripanti si rigetta in campionato: “Fisicamente non al top, ma pronti per Torino”

Sacripanti si rigetta in campionato: “Fisicamente non al top, ma pronti per Torino”

2 febbraio 2018

Renato Spiniello – Tempo di rigettarsi in campionato per la Sidigas Avellino; domenica alle ore 20:45, i biancoverdi saranno ospiti al PalaRuffini della Fiat Auxilium Torino, reduce da un momento non proprio esaltante di forma.

“E’ una squadra costruita per grandi  obiettivi – dichiara coach Pino Sacripanti all’antivigilia del match – chiaro che arrivano da qualche sconfitta di troppo anche a causa del cambio allenatore, che tra l’altro conosco benissimo”.

Allo stesso tempo anche la Scandone è reduce da un periodo non proprio positivo. “Fisicamente non stiamo benissimo – rivela il capo tecnico – anche se veniamo da due buonissime partite, sia quella contro Brescia che l’ultima contro l’Aris. Con i primi abbiamo perso per un niente, ma la prestazione messa in campo è stato di ottimo livello, in Champions invece abbiamo avuto un’accortezza straordinaria nel togliere difensivamente i loro punti di forza”.

Il doppio impegno logora i biancoverdi: “E’ particolarmente faticoso per noi, poi questo è il paese dove una settimana fa dovevamo vincere lo scudetto e domenica se perdiamo magari siamo a rischio retrocessione”.

Le condizioni del roster? “Filloy, Fesenko e Rich non sono al top, mentre Zerini non si è ancora allenato e resta in dubbio, per cui sono costretto a far giocare Scrubb fuori ruolo e la cosa non mi fa piacere visto che ultimamente stava facendo benissimo da ala piccola”.