Sacripanti-Buscaglia: al DelMauro sarà derby azzurro in panca

Sacripanti-Buscaglia: al DelMauro sarà derby azzurro in panca

6 gennaio 2017

Derby azzurro sulle panchine del Paladelmauro in occasione della sfida di campionato – ultima d’andata – tra la Sidigas Avellino padrona di casa e la Dolomiti Energia Trentino. Rispettivamente in sella alle rispettive formazioni ci saranno Pino Sacripanti, ex capo coach dell’Italia Under 20 – e attuale vice di Ettore Messina in Nazionale maggiore – e Maurizio Buscaglia, erede proprio del tecnico canturino alla guida degli azzurrini.

E proprio l’allenatore della Scandone, rimasto all’Under 20 in qualità di responsabile, aveva individuato nel tecnico barese il profilo ideale per continuare la strada percorsa che ha portato in dieci anni di gestione un oro a Estonia 2013, un argento a Spagna 2011 e un bronzo a Italia/Slovenia 2007.

“Crediamo nella meritocrazia – ha affermato Sacripanti all’antivigilia della sfida – Per questo è stato scelto un allenatore che sappia valorizzare i giovani. Ritengo che sia la persona giusta per portare avanti questo progetto in cui credo molto e di cui sono ancora parte”. Parole di stima, ricambiate dal migliore allenatore della passata Eurocup, che ha ringraziato il buon Pino, così come Messina e Petrucci, per la fiducia accordatagli.

I due tecnici, rivali nella sfida di domenica sera, saranno impegnati quest’estate nei rispettivi europei di categoria. Buscaglia guiderà l’Under 20 dal 15 al 23 luglio, mentre l’ex Cantù assisterà Messina a Tel Aviv dal 31 agosto al 17 settembre, in un girone ostico per gli azzurri attesi da Ucraina, Germania, Georgia, Israele e Lituania.

Tornando alla sfida di domenica, l’obiettivo sui legni di Via Zoccolari sarà lo stesso: vincere. Diversi tuttavia gli animi. La Sidigas, sicura del quarto posto e forte dai successi di Caserta e Ostenda, punta a difendere dall’insidia Reggio Emilia il terzo piazzamento in ottica Final Eight, mentre Trento è obbligata al blitz se vuole sperare di essere tra le migliori otto del campionato.

Compagine, quella Trentina, che dopo due sorprendenti annate sta disputando una stagione tra alti e bassi. Nel roster spicca la guardia David Lighty, obiettivo estivo proprio degli irpini, mentre il centro Jefferson ha ufficializzato in giornata la rescissione consensuale. Il general manager Trainotti ha chiuso infatti per il ritorno di Dominique Sutton, ala 30enne che si è liberato dal Nancycon il conseguente spostamento di Baldi Rossi nel ruolo di centro insieme a Dustin Hogue. Proprio i quintetti particolari di Trento potranno risultare di difficile lettura per i cestisti biancoverdi.