Sacripanti: “Abbiamo avuto paura di vincerla, l’antisportivo errore di Wells”

Sacripanti: “Abbiamo avuto paura di vincerla, l’antisportivo errore di Wells”

13 maggio 2018

Renato Spiniello – Trento vince 79-77 al Del Mauro tra le proteste dei tifosi per alcuni fischi del terzetto arbitrale nel finale di gara, facendo saltare il fattore campo nella serie. A fine match, coach Pino Sacripanti si dice dispiaciuto per la sconfitta, ma comunque pronto a ripartire.

“Abbiamo perso una gara che abbiamo condotto – afferma – negli ultimi minuti abbiamo sbagliato molto in fase difensiva e faccio i miei complimenti a Trento, che con energia e agonismo non ha mollato e si è aggiudicata Gara 1. Ora non resta che azzerare tutto e ripartire dalla cose buone che abbiamo fatto, correggendo gli errori e cercando di allungare la serie, visto che per ora siamo sotto”.

Sui minuti finali e sul fallo antisportivo commesso da Wells, il coach ammette: “Abbiamo avuto paura di vincerla, di strapparla con i denti. Wells è la terza volta che commette antisportivo aggrappandosi agli avversari, e non deve più cadere in questi errori”.

Le note liete arrivano dai nuovi arrivati Auda e Refroe. “Il primo – chiosa Sacripanti – ha disputato una buona partita, anche se commettendo subito due falli è stato un po’ penalizzato nel minutaggio. Alex invece è con noi da pochissimo, ma da playmaker deve prendersi qualche responsabilità in più. Contiamo di averli entrambi ancor più nei meccanismi di squadra per Gara 2.”