S. Sossio Baronia Pdz: le preoccupazioni di Contardo

12 marzo 2006

San Sossio Baronia – È stato convocato per domani sera il Consiglio comunale. All’ordine del giorno: l’approvazione dello Statuto del Piano di Zona A1 di cui il paese non è ancora entrato a far parte. Il primo cittadino Rocco Contardo rende note le sue preoccupazioni in merito all’approvazione del documento del Consorzio per le politiche sociali, di cui Ariano Irpino è capofila. Molti i punti poco chiari da ridefinire, a partire dalla nomina del Consiglio di amministrazione del Consorzio. Secondo il sindaco sarebbe ingiustificato che dei nove membri del Cda quattro componenti siano designati con atto monocratico dei soli Comuni di Ariano Irpino, Mirabella, Grottaminarda e Vallata. In tal modo si riserverebbe ai quattro paesi una doppia votazione. Inoltre lo Statuto prevedrebbe che solo assessori o consiglieri possano entrare a far parte del Consiglio di Amministrazione, escludendo a priori persone qualificate del settore. Ma le remore del primo cittadino di Palazzo di Città riguardano anche la questione delle indennità spettanti per le cariche nel Cda. Il sindaco Contardo propone di stabilire di concerto con tutti i paesi aderenti un tetto massimo per le retribuzione, per non gravare troppo sulle casse dei Comuni più piccoli. Dura la critica che parte da Palazzo di città. “Siamo aperti al confronto, ma non ammettiamo posizioni di arroganza. Il Piano sociale di zona è basilare per San Sossio, ma non accetteremo superficialmente qualsiasi posizione”.