S. Martino Valle Caudina – Dopo la spaccatura, tra i Ds è pace fatta

15 marzo 2006

San Martino Valle Caudina – Pace fatta tra i diesse di San Martino Valle Caudina. I massimi vertici provinciali del partito, sembrano aver sedato ogni dissidio sorto all’indomani dei contrasti verbali tra la fazione mussiana e l’area riformista. E intanto, è partita la ‘guerra’ dei manifesti, affissi sulle mura cittadine la scorsa domenica e fortemente sostenuta dai quattro membri della commissione preposta che vede l’impegno attivo dell’attuale vicesindaco Pasquale Ricci (candidato a sindaco), del segretario della sezione cittadina dei Ds Alberto Matassa, Gennaro Parisi e Raffaele Scianguetta. Dopo la dura presa di posizione dei fassiniani proprio contro il braccio destro di Cocozza, sembra che il sereno sia tornato a risplendere in casa del centrosinistra. Questione di giorni e la candidatura di Pasquale Ricci verrà ufficializzata. Appenderà al chiodo la sua fascia tricolore il primo cittadino in carica Francesco Cocozza deciso, più che mai, a non voler competere per un posto tra i banchi di Palazzo di Città. Dalla collaudata carriera politico-amministrativa, Ricci potrebbe essere la personalità più adatta alla conduzione del piccolo Comune caudino. Già consigliere provinciale, Ricci ha portato in Valle Caudina la compagine dei Ds conquistando una buona fetta di elettorato con oltre mille voti. A questo punto, a giochi quasi fatti, non resta altro che designare la lista ufficiale e attendere i responsi delle Politiche del 9 aprile.