S. Martino, ruba rame in casa disabitata: sorpreso dai carabinieri

9 novembre 2012

S. Martino – Un 20enne della Valle Caudina, pregiudicato e tossicodipendente, è stato arrestato ai domiciliari in flagranza per aver commesso il furto all’interno di una casa disabitata (ma regolarmente chiusa a chiave) di oggetti in rame e in ottone quali fili elettrici, raccordi per tubatura. Il giovane, una volta bloccato, è stato condotto in caserma per gli accertamenti del caso e, infine, tratto in arresto. Lo stesso ha confessato di aver commesso quel furto per ottenere i soldi necessari all’acquisito di droga. Il materiale asportato, comunque, è stato interamente recuperato e restituito al proprietario di casa. Dopo l’arresto, il giovane è stato assicurato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dal sostituto procuratore di turno presso la Procura di Avellino, e, nella mattinata di ieri, è stato accompagnato presso le aule del Palazzo di Giustizia di Avellino per la celebrazione del processo penale con rito per direttissima. Al termine dell’udienza, il giudice avellinese ha convalidato l’arresto, concordando appieno con l’operato dei militari, ma ha poi deciso di non applicare alcuna misura cautelare nei confronti del ragazzo, in virtù del tenue valore della merce rubata.