S. Angelo d.L. – Il vignettista Staino per la terza volta in Irpinia

15 marzo 2006

S. Angelo dei Lombardi – Sergio Staino torna in Irpinia per la terza volta. L’ultima tappa nella nostra provincia risale al 1995 quando fu invitato in una manifestazione culturale nel comune di S. Andrea di Conza. L’atteso vignettista, sarà ospite di un incontro dibattito sul tema: “La libertà di manifestazione del pensiero tra pace e diritti umani: il ruolo della satira” promosso dall’Istituto Superiore d’Istruzione Secondaria Superiore di S. Angelo dei Lombardi per Lunedì 20 Marzo, alle ore 9:30, presso il Centro sociale del comune altirpino. I lavori saranno coordinati dal Giornalista e scrittore Generoso Picone. “Per dare un maggiore significato all’appuntamento – spiegano i docenti Raffaele Capasso e Angela De Rosa – invitiamo tutti gli alunni, in forma individuale o associata, a produrre un logo o una vignetta sul tema della pace, della legalità e della libertà di espressione. Tutti i lavori – continuano i docenti – devono essere consegnati entro sabato 18 Marzo e saranno esposti nel centro sociale. La Provincia di Pescara, ha indetto un concorso di analogo tenore, con mille euro di premio all’elaborato primo classificato. I lavori prodotti dagli alunni, saranno valutati da Srgio Staino e da un magistrato dell’ANM e i primi dieci saranno inviati al concorso nella cittadina abruzzese.

CHI E’ SERGIO STAINO
Sergio Staino nasce a Piancastagnaio nel 1940, si laurea in Architettura. Disegnatore satirico il cui personaggio più famoso, Bobo, è nato sulle pagine di “LINUS” nel 1979. Nel 1980/81 ha collaborato alla pagina culturale del “Messaggero”, nell’ 82 ha iniziato la collaborazione con “L’Unità”. Nel 1986 ha fondato e diretto il settimanale satirico “TANGO”, che tanto ruolo ha avuto nel rinnovamento della satira in Italia. Nel 1987 /88 ha diretto per Raitre la rubrica di satira televisiva “Teletango”.Dal 1989 al 1994 ha tenuto una pagina di fumetti satirici sulla telavisione sul settimanale “TV Sorrisi e Canzoni”.Ha collaborato inoltre su molte altre riviste e giornali, come “Il Venerdì di Repubblica”, “Il Grifo”, “Slow Food”, “Smemoranda”, “Cuore”, “L’Espresso”, “Panorama” ecc. Nel 1990 ha realizzato per Raitre il film-video “Io e Margherita”. Ha più volte realizzato la parte satirica negli “special elettorali” del Tg3. Nel 1993 ha curato per Raitre il programma “Cielito lindo” e nell’inverno 1995/96 ha collaborato al Tg3 con una vignetta satirica quotidiana. E’ stato sceneggiatore e regista di due film: “Cavalli si nasce” (1988) e “Non chiamarmi Omar” (1992). Attualmente le sue strisce vengono regolarmente pubblicate su “L’Unità”, “Il Corriere della Sera” e “Sette”. E’ direttore artistico del Teatro Puccini di Firenze, presidente dell’Istituzione Servizi Culturali di Scandicci e, quest’anno, direttore artistico dell’Estate Fiorentina. Ha pubblicato molte raccolte con la Milano Libri, Rizzoli, L’Isola Trovata, Editori Riuniti, GUT, Editori del Grifo. Hanno scritto le “presentazioni” ai suoi libri Oreste Del Buono, Umberto Eco, Antonio Faeti, Emanuele Macaluso, Paolo Conte, Tullio De Mauro, Paolo Spriano, Ettore Scola, Pietro Ingrao, Francesco Guccini. Suoi fumetti sono stati tradotti e pubblicati in Francia, (L’Echo de Savane), in Spagna, (Totem), e in Grecia, (Babel). Vive sulle colline di Scandicci, a poca distanza da Firenze, con la moglie peruviana Bruna e i figli Ilaria e Michele.