S. Angelo dei Lombardi – Fermato dagli agenti per tentata concussione

28 maggio 2005

Ancora un tentativo di corruzione da un autotrasportatore non in regola. E’ quanto accaduto ieri a Sant’Angelo dei Lombardi mentre gli Agenti del locale Commissariato di Polizia erano intenti ad effettuare numerosi posti di controllo lungo le strade provinciali dell’Alta Irpinia. Durante un posto di blocco, gli Agenti hanno fermato un autocarro, adibito al trasporto latte. Hanno chiesto al conducente di chiedere di esibire i documenti dell’automezzo nonché la patente di guida. L’uomo, un incensurato del luogo di 66 anni, ha tentennato dichiarando di non aver con sé la patente di guida in quanto dimenticata a casa. Nel frattempo i poliziotti hanno notato che nell’autocarro veniva trasportato non solo latte ma numeroso materiale quale sacche di cemento, concime ed attrezzi vari. Gli hanno chiesto, dunque, al conducente di esibire la prevista autorizzazione sanitaria. A questo punto l’autotrasportatore, che non aveva alcuna autorizzazione in materia, ha tentato di convincere gli Agenti ad accertare una somma in denaro per lasciarlo andare. Un passo azzardato che ha costato al 66enne una denuncia in stato di libertà con l’accusa di tentata corruzione. Intanto, gli Agenti del Commissariato di Polizia di Lauro, in esecuzione di un ordine di carcerazione della pena in regime di detenzione domiciliare, emesso dalla Procura della Repubblica di Avellino, ha tratto in arresto un 58enne, originario di Quindici, perchè responsabile del reato di contrabbando di gpl. Sempre la Polizia, ha eseguito un’altra ordinanza di carcerazione, emessa dalla Procura di Napoli, nei confronti di un 28enne di Brusciano, in provincia di Napoli, che resterà in Carcere per sei mesi, pena di reclusione da scontare in quanto responsabile del reato di evasione.