S. Andrea – La minoranza propone la Regione dei “Due Principati”

26 luglio 2008

La minoranza consiliare di Sant’ Andrea di Conza, si scaglia contro il gruppo di maggioranza del comune irpino:”Il 21 luglio è stata notificata dal Messo comunale una convocazione della seduta consiliare “urgente”, nella quale all’ultimo punto dell’ordine del giorno era fissato un argomento molto delicato: proposta di istituzione di una nuova Regione detta dei “Due Principati”(nome derivato dalla Strada Statale 88 che collega le tre province di Salerno, Avellino e Benevento). Vista l’importanza dell’argomento in questione, vista la delicata situazione in cui verte la regione Campania, vista la volontà di liberarsi del Napoli-centrismo per pervenire all’ autonomia legislativa ed amministrativa, viste le tante manifestazioni di protesta contro l’arroganza di Napoli nei confronti delle Province “marginali”, ma che marginali non sono e soprattutto visto l’art.132 della Costituzione, citato al punto 4 dell’ordine del giorno, per il quale è possibile la creazione di nuove regioni con un minimo di un milione di abitanti, quando ne facciano richiesta tanti consigli comunali che rappresentino almeno un terzo delle popolazioni interessate, e la proposta sia approvata con referendum dalla maggioranza delle popolazioni stesse. La Minoranza Consiliare avrebbe preferito un pubblico dibattito, nel quale confrontarsi e consentire a tutti i cittadini di poter esprimere libere opinioni, e non una convocazione fissata alle 9.00, quando la maggior parte delle persone sono al lavoro per compiere il loro dovere di “uomini” di famiglia. Delusi da codesta arrogante condotta, comparabile all’ atteggiamento che si condanna, la Minoranza si augura per l’ avvenire che la Maggioranza Consiliare eviti di isolarsi e mostri un maggior senso di apertura alle decisioni che riguardano la collettività intera”.