Rubinaccio: “Castanicoltura, Regione se ne faccia carico”

9 dicembre 2013

“Non posso che plaudire all’operato del comitato castanicoltori quindicese e al suo presidente il dott. Francesco Grasso”. Dopo la kermesse al Centro Polifunzionale sulla castanicoltura, promossa dal Pd che ha avuto però il momento clou nell’intervento del comitato castanicoltori, arriva l’apprezzamento trasversale da parte del coordinatore provinciale del Mir Giuseppe Rubinaccio. “Il problema che è stato posto con grande dignità da parte dell’associazione, quello dei lanci, senza elemosine di Stato, non solo dimostra come il dottore Grasso abbia centrato l’obiettivo essenziale di quella che dovrà essere l’azione di contrasto al cinipide, ma anche la dimostrazione e il coarggio di sollecitare una questione talmente delicata e forte che investe tutta la provincia di Avellino. La loro è la voce dei protagonisti veri, quei contadini onesti e laboriosi, che attraverso il sudore e il sacrificio hanno difeso l’ambiente anche dai rischi nidrogeologici .Per questo va la mia stima al dottore Grasso, sia dal punto di vista etico che legale, ma soprattutto come nella sua storia, vicino ai contadini. Perchè solo chi viene da una cultura umile ed onesta, quella contadina, può capire il dramma che ora si sta vivendo nelle nostre terre”. Infine: “Spero che al pari della bottiglia dei naufraghi, il messaggio giunga al presidente Caldoro e la Regione si faccia carico di questa problematica con risolutezza e senza altri indugi. Il tempo dei convegni però è scaduto, ora servono i fatti. per dare una risposta a questo territorio che sta morendo “.