Ruba in un’auto e aggredisce i Carabinieri con un coltello

Ruba in un’auto e aggredisce i Carabinieri con un coltello

9 agosto 2018

Furto aggravato, violazione di domicilio e resistenza e minaccia a pubblico ufficiale: sono queste le accuse che hanno portato all’arresto di un pregiudicato 53enne. L’indagine, condotta dai Carabinieri della Stazione di Avella, ha preso spunto dalla denuncia di un furto, perpetrato nella nottata di ieri, di un telefono cellulare, sigaretta elettronica, occhiali da sole e documenti vari all’interno di un’autovettura parcheggiata in una strada del comune irpino.

Grazie alla tempestiva attività dei Carabinieri, supportata dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza, è stato identificato il presunto autore. Si tratta di un soggetto di origini algerine, senza fissa dimora che, rintracciato, ha indicato il luogo dove era solito dimorare. Unitamente al fermato, i Carabinieri hanno raggiunto il casolare di campagna abusivamente occupato.

Lo straniero, in una rapida escalation di livore, prima ha minacciato verbalmente i militari e poi è passato alle vie di fatto, impugnando un coltello a serramanico e scagliandosi fisicamente contro di loro che sono riusciti a bloccarlo e ad evitare ben più gravi conseguenze. Durante la perquisizione è stata trovata parte della refurtiva, successivamente restituita all’avente diritto.

Il 53enne è stato dichiarato in stato d’arresto alla Procura della Repubblica di Avellino e, dopo le formalità di rito, trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Baiano, in attesa di comparire dinnanzi al Tribunale per essere giudicato con la formula del rito direttissimo.