Rotondi, si dimettono 4 consiglieri: si ritorna al voto in primavera

Rotondi, si dimettono 4 consiglieri: si ritorna al voto in primavera

19 febbraio 2016

Terremoto a Rotondi, comune caudino della provincia di Avellino.

Si sono dimessi i quattro consiglieri comunali che hanno presentato richiesta di sfiducia al sindaco di Rotondi, Antonio Russo.

A firmare la sfiducia alla fascia tricolore eletta nel 2013 Raffaele Lanni e Gennaro Mainolfi per la minoranza e di Bartolomeo Esposito e Nello Ilario per la oramai ex maggioranza.

Secondo quanto disposto da Testo Unico sugli Enti Locali, il ritorno alle urne per Rotondi dovrebbe essere oramai automatico.

Il Consiglio comunale è infatti formato da 7 consiglieri più il sindaco, ragion per cui le dimissioni dei quattro consiglieri decreteranno la fine anticipata della legislatura di Russo ed il ritorno al voto, presumibilmente in primavera.

Così Claudio Vittorio, vicesindaco del Comune di Rotondi: “Dispiace non aver portato fino in fondo gli impegni presi in campagna elettorale. Purtroppo questo accade non per colpe nostre ma a causa di chi, senza motivazione valida, ha deciso di lasciare la maggioranza e il consiglio. Il danno arrecato ai cittadini di Rotondi è grave. Cercheremo di spiegare alla comunità cosa è successo e poi vedremo se ci saranno le condizioni per ripresentarci alle prossime comunali”.