Rotondi, picchia il padre e minaccia i poliziotti: in carcere un 46enne di Benevento

Rotondi, picchia il padre e minaccia i poliziotti: in carcere un 46enne di Benevento

9 gennaio 2019

Resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e porto abusivo di strumenti atti ad offendere. Sono questi i capi d’accusa a cui dovrà rispondere un quarantaseienne di Benevento arrestato ieri mattina in un terreno di Rotondi dagli agenti della polizia di Stato del commissariato di Cervinara.

Ieri nella tarda mattinata, infatti, i poliziotti sono intervenuti in seguito ad una richiesta di intervento e hanno sedato la violente lite tra l’uomo e suo padre. Alla vista degli operatori di polizia, il 46enne anziché mitigare il proprio atteggiamento agitato, si è avventato contro i poliziotti minacciandoli con lo stesso bastone di ferro utilizzato per colpire il padre.

La lite è proseguita anche quando il padre dell’aggressore  ha cercato di allontanarsi facendo ritorno verso casa. Tuttavia, in un momento di distrazione dell’aggressore, i poliziotti sono riusciti a bloccarlo e disarmarlo con non poche difficoltà.

Condotto successivamente in Commissariato è stato sottoposto a perquisizione personale: l’uomo è stato trovato in possesso di un grosso coltello a serramanico, rinvenuto nella tasca dei pantaloni. All’esito del procedimento per direttissima, questa mattina, 8 gennaio, il GIP presso il Tribunale di Avellino, su richiesta del pm ha convalidato l’arresto disponendo la custodia cautelare in carcere.