Rosalinda Celentano: tentato suicidio

11 dicembre 2013

Nell’ultima puntata delle Iene è andato in onda un servizio destinato a lasciare il segno: un’intervista doppia (secondo alcuni “scandalosa”) a Rosalinda Celentano e alla compagna Simona Borioni. Le due hanno confessato il loro amore, ma anche di come questo abbia salvato la figlia di Celentano dall’alcolismo e dai tentativi di suicidio. Nella lunga intervista, tra sorrisi, ammiccamenti e momenti commoventi, Rosalinda ha, infatti, rilasciato una dichiarazione che ha scioccato il pubblico. “Ho iniziato a bere a 27 anni” ha confessato. “Per la timidezza e la solitudine mi sono rifugiata nell’alcol. Ho cominciato con la vodka, alla fine arrivavo a bermi anche due bottiglie da sola. Ho rischiato di morire e ho tentato il suicidio. Sono stata in comunità più volte. Ora non bevo da un mese, al massimo mi concedo un babà. In tutta questa vicenda Simona mi ha aiutato tantissimo!”. Rosalinda, se ora appare serena e finalmente libera dopo l’outing di pochi giorni fa, non ha nascosto di aver passato dei periodi durissimi e di non essere certo stata accolta a braccia aperte dai suoi genitori, che inizialmente non accettavano a pieno i suoi gusti sessuali. La terzogenita di Claudia Mori e Adriano Celentano ha scoperto la sua omosessualità all’età di 5 anni, ha raccontato, e anche se nella sua vita ha avuto un paio di uomini, sembra non aver mai avuto dubbi sul suo amore per le donne. Quando la madre la scoprì a 17 anni baciarsi con una ragazza, la sgridò e lei scappò di casa. Da allora diversi problemi e tante difficoltà, fino all’amore con Simona Borioni – che dura da 3 anni, con tanto di convivenza – e, finalmente, la confessione su Vanity Fair. Se le cicatrici ancora non si sono rimarginate e per la famiglia Celentano è ancora difficile accettare la loro storia, ora Rosalinda sta bene grazie all’amore e al coraggio di mostrarlo a tutti…ed è pronta al matrimonio. Magari in Germania.funweek