Romei contro De Lorenzo: “Difficile digerire lo smacco elettorale”

21 dicembre 2005

Avellino – “In riferimento alla mancata presenza dei consiglieri della maggioranza nella seduta consiliare le giustificazioni addotte dal capogruppo della Margherita destano davvero sconcerto”. Così in sintesi il capogruppo consiliare dell’Udc Gennaro Romei. “Sostenere che i consiglieri di maggioranza assenti non avevano letto l’orario di convocazione appare una giustificazione poco plausibile, visto che agli stessi non era certo stato chiesto di leggere un libro o un trattato. La maggioranza ancora una volta cerca di minimizzare le proprie difficoltà interne che stanno producendo danni gravissimi alla città di Avellino. L’arrivo di nuovi soggetti ha prodotto ulteriori disagi. A chi ha lasciato l’Udc, vorrei replicare dicendo che di certo i fuoriclasse non abitano tra i banchi nei quali si è approdato. Mi rendo conto che per De Lorenzo è difficile da digerire il dato di fatto sancito dalle urne del 2004, laddove il capolista dell’Udc è giunto secondo, distanziato di quasi cento voti di preferenza da chi ieri indossava la maglietta del capitano della nazionale Argentina”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.