Roma, sospetto batterio killer. Nove morti al San Giovanni

11 dicembre 2013

Aumenta il drammatico bilancio sui decessi all’ospedale San Giovanni. I morti sarebbero nove, uno in più di quanto diffuso negli scorsi giorni quando era stata aperta un’indagine dalla procura di Roma sulla morte di 8 persone. I sospetti ricadrebbero tutti su un presunto batterio killer. Il procuratore aggiunto Leonardo Frisani, che coordina il pool delle colpe professionali, ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo. Il magistrato ha delegato gli accertamenti ai carabinieri del Nas, che nei giorni scorsi hanno sequestrato sedici cartelle cliniche. Gli inquirenti vogliono capire se nella trasmissione incontrollata del virus sia configurabile una responsabilità da parte dei sanitari. Il “batterio killer” in questione sarebbe il Clostridium Difficile, in grado di provocare un’acuta forma di colite che, se trascurata, può aggravarsi causando un’infezione letale. L’indagine della Procura, che per il momento non vede iscritto nel registro degli indagati nessuno dei medici o sanitari dell’ospedale, riguarda anche il mancato trasferimento dei pazienti colpiti in modo letale dal batterio.affaritaliani