L’Avellino senza campionato ferma la Roma. E i tifosi lo consolano

L’Avellino senza campionato ferma la Roma. E i tifosi lo consolano

20 luglio 2018

Frosinone, Claudio De Vito – L’Avellino è senza campionato ma stoppa la Roma agguantandola nel finale con un gran destro di Paghera. E’ la notte dell’orgoglio biancoverde al “Benito Stirpe” dove la squadra di Marcolini va addirittura vicina al vantaggio in un paio di occasioni per poi andare sotto con Schick, abile a tramutare in oro un perfetto cross di Perotti. La banda Di Francesco non chiude i conti e allora nel finale i lupi mordono la lupa con Paghera che fa secco Fuzato. I tifosi liberano l’urlo, la squadra può scaricare mille tensioni. Il futuro è tutto un’incognita ma almeno c’è una piccola impresa da far balzare alle cronache sportive. Nell’intervallo brividi con D’Angelo, Castaldo e compagni chiamati sotto la curva per una pacca collettiva sulla spalla. Una notte d’orgoglio, una notte nella quale trovare la forza per reagire.

Roma-Avellino 1-1, il tabellino.

Marcatori: 12′ st Schick, 46′ st Paghera.

Roma pt (4-3-3): Mirante; Karsdorp, Manolas, Marcano, Santon; Cristante, De Rossi, Strootman; El Shaarawy, Dzeko, Kluivert.

Roma st (4-3-3): Mirante (18′ st Fuzato); Karsdorp, Juan Jesus, Marcano, Santon (18′ st Bianda); Coric (39′ st Bouah), Gonalons, Pastore; Under, Schick, Perotti.

A disp.: Greco, Cardinali, Riccardi, Defrel. All.: Di Francesco.

Avellino pt (3-5-2): Di Gregorio; Morero, Migliorini, Pecorini; Laverone, Wilmots M., Di Tacchio, D’Angelo, Kawaya (17′ pt Curado); Castaldo, Mokulu.

Avellino st (3-5-2): Di Gregorio (34′ st Bastianello); Ngawa, Curado, Houdret; Pecorini (41′ st Molinaro), Paghera, Moretti, Wilmots R., Laverone (34′ st Evangelista); Ardemagni, Bidaoui.

A disp.: Pizzella, Camarà, Siciliano, Moreschini. All.: Marcolini.

Arbitro: Paterna di Teramo.

SECONDO TEMPO

45’+2′ – Finisce 1-1 allo “Stirpe” grazie alla stilettata di Paghera nel finale. Lupi senza campionato ma orgogliosi fino all’ultimo secondo.

45’+1′ – Pareggio dell’Avellino con Paghera che piazza il rasoterra alle spalle di Fuzato: ottimo lavoro di Ardemagni, lo scarico per il mediano bresciano che esplode il destro, il pallone sbatte sul palo e finisce la sua corsa in rete.

43′ – Perotti punta l’incrocio dalla distanza, superlativa la risposta di Bastianello che si prende la scena in questo finale di gara.

41′ – Molinaro rileva Pecorini.

41′ – Volge al termine la prima confortante uscita stagionale dell’Avellino che però al momento non ha un campionato in cui giocare. Infuriano i cori contro Taccone nella curva avellinese.

39′ – Bouah rileva Coric.

34′ – Evangelista sostituisce Laverone e Bastianello rileva Di Gregorio nell’Avellino.

32′ – Pastore carica il destro dal limite deviato in angolo da un difensore.

24′ – Time out richiesto dalle panchine per consentire ai calciatori di dissetarsi. Elevato il tasso di umidità qui a Frosinone.

20′ – Angolo di Moretti, Houdret in mischia intercetta, Fuzato intercetta, la palla si impenna e sbatte sopra la traversa. Incredibile carambola per l’Avellino vicino al pari.

18′ – Bianda entra al posto di Santon, Fuzato rileva Mirante tra i pali nella Roma.

14′ – Bidaoui disorienta Juan Jesus sul vertice sinistro, il servizio in area per Ardemagni che tutto solo si gira ma viene murato da Marcano.

13′ – E’ caduta la strenua resistenza dell’Avellino che poco prima aveva sfiorato il vantaggio.

12′ – Roma in vantaggio con Schick su cross di Perotti dalla sinistra. 1-0 giallorosso.

8′ – Ribaltamento Roma con Schick che evita Curado con un dribbling secco poi il destro in area che l’italo-argentino mura in scivolata.

7′ – Imbucata di Paghera a pescare Curado che tutto solo sul secondo palo spara alto. Che chance per l’Avellino vicino al vantaggio.

6′ – Perotti affresca su punizione da posizione defilata, palla di poco al lato.

1′ – Tante novità anche nella Roma che propone Under, Schick e Perotti nel tridente offensivo.

1′ – Al via la ripresa con sette cambi nell’Avellino.

PRIMO TEMPO

45′ – Replica Roma sul ribaltamento di fronte con Dzeko che punta l’area e calcia in porta ciabattando malamente.

44′ – Mokulu colpisce di testa su un traversone dalla bandierina, palla indirizzata all’angolino ma Karsdorp salva tutto sulla linea.

36′ – Balla la Roma nelle retrovie. Pecorini pesca Laverone sull’altro lato in area, la scodellata per Castaldo che non riesce ad indirizzare di testa verso la porta, poi Wimots viene disturbato al momento dell’impatto al volo.

35′ – L’Avellino sta rendendo la vita difficile alla Roma senza essere iscritto al campionato per una situazione che ha del paradossale.

34′ – Pressione Roma con Marcano che salta in area ma non trova la porta.

33′ – Bravo Di Gregorio a distendersi e deviare in angolo un destro velenoso dalla distanza di El Shaarawy.

31′ – Dzeko si fa largo in area, il sinistro in caduta è lento con Di Gregorio che può neutralizzarlo facilmente.

30′ – Ancora Mokulu lanciato da Castaldo con il belga che non ci arriva. Si sarebbe presentato a tu per tu con Mirante.

28′ – Avellino pericoloso con Mokulu che di testa impatta l’imbeccata di Wilmots dalla destra con Mirante chiamato all’intervento prodigioso. Lupi propositivi ed intraprendenti.

26′ – Continuano i cori contro la società da parte degli ultrà biancoverdi mentre il punteggio resta inchiodato sullo 0-0 grazie ad una coriacea prestazione difensiva fin qui dell’Avellino.

22′ – Coraggio Avellino con D’Angelo che riceve da Castaldo, entra in area, si porta la palla sul sinistro e calcia di poco a lato sul primo palo.

18′ – Adesso Pecorini fa il laterale destro con Laverone spostato a sinistra.

17′ – Kluivert sfonda a destra, poi mette al centro per Dzeko che in coordinazione precaria davanti a Di Gregorio spedisce alto.

17′ – E’ già terminata per infortunio la partita di Kawaya costretto a lasciare il posto a Curado.

14′ – Strootman carica il destro che termina alto di un metro.

13′ – Ci prova Manolas di testa su cross da corner, il greco svetta ma la palla termina sul fondo non di molto.

11′ – Accade poco o nulla in campo con la Roma che naturalmente fa la partita senza però impensierire fino a questo momento la retroguardia biancoverde.

3′ – E’ arrivata intanto l’ufficialità: Avellino fuori dalla B. I tifosi biancoverdi, inviperiti, allo “Stirpe” intonato cori contro Walter Taccone.

1′ – Fischio d’inizio tra Roma e Avellino.

0′ – Maggioranza romanista come prevedibile sugli spalti. Meno di un migliaio i tifosi biancoverdi sistemati per la maggior parte nella curva abitualmente occupata dagli ultrà del Frosinone.

0′ – Nulla osta speciale per Marcos Curado che figura in panchina e potrà scendere in campo. Nulla da fare invece per Federico Valietti, a Frosinone con il gruppo ma costretto a rimanere in tribuna.

0′ – L’amichevole inizierà alle 19.10 a causa del ritardo dei giallorossi giunti allo stadio intorno alle 18.15.

0′ – La Roma risponde con il consueto 4-3-3 varato da Eusebio Di Francesco che deve rinunciare agli infortunati Luca e Lorenzo Pellegrini e Alessandro Florenzi, vittima della rottura delle ossa nasali. Assenti anche i vari Alisson, Fazio e Kolarov reduci dal Mondiale di Russia. In porta allora c’è Mirante, Marcano fa coppia con Manolas al centro della difesa, De Rossi e Strootman con Cristante in mediana e in avanti il figlio d’arte Justin Kluivert ed El Shaarawy supportano Dzeko.

0′ – L’entusiasmo del grande appuntamento frenato dalle ansie per l’iscrizione ma the show must go on ed allora l’Avellino sfida la Roma per testare la sua condizione nella prima uscita stagionale. Michele Marcolini sceglie il 3-5-2 per tenere testa ai giallorossi alle prese con la preparazione pre-campionato già da due settimane e fa le prove generali con Di Gregorio in porta e Morero e Pecorini ai lati di Migliorini nel terzetto difensivo. A centrocampo Di Tacchio comanda le operazioni scortato dalla novità Marten Wilmots e da capitan D’Angelo. Laverone e Kawaya fanno gli esterni a supporto degli arieti Castaldo e Mokulu.