Robinhood: l’app per fare trading adesso vale più di 5 miliardi

15 ottobre 2018

È molto apprezzata dagli appassionati di trading negli Stati Uniti Robinhood, un’applicazione molto interessante che permette di fare trading in modo gratuito e che adesso ha un valore davvero molto alto. Tutto questo è stato possibile grazie al finanziamento di 363 milioni di dollari che è stato portato avanti dalla società DST Global, appartenente al miliardario Yuri Milner. In questo modo l’app è riuscita a raggiungere una valutazione di più di 5 miliardi di dollari (per la precisione 5,6 miliardi). È un vero successo, considerando che questo progetto si configura adesso come una delle startup con una valutazione molto elevata negli USA.

Robinhood si basa su un modello senza commissioni

A coloro che si occupano del settore in Italia forse questa applicazione non dirà molto, visto che è presente solo negli Stati Uniti. In generale però anche nel nostro Paese l’attenzione nei confronti del trading è davvero molto alta, come testimoniano i numerosi siti che si occupano dell’argomento, sui quali possiamo trovare tante informazioni sul trading online in dettaglio.

L’app Robinhood è molto interessante anche perché il progetto consente agli investitori di effettuare una negoziazione su differenti mercati senza la presenza di commissioni. Solitamente le piattaforme di trading tradizionali operano in modo differente, applicando delle commissioni che possono essere fisse o stabilite in una misura percentuale a seconda delle operazioni effettuate online.

Negli Stati Uniti è un vero e proprio successo per questa applicazione, che può contare attualmente su ben 4 milioni di appassionati utenti. La società in questione afferma che in totale sarebbero state effettuate sull’app delle transazioni per il valore di 150 miliardi di dollari. Il risparmio in termini di costi di commissioni è pari a più di un miliardo di dollari.

I progetti Gold e Crypto

Ma come guadagna questa app che sta coinvolgendo molti investitori americani? Sicuramente un apporto in denaro fondamentale deriva all’approccio “premium” fornito da una sezione apposita del programma. Si tratta di Robinhood Gold, un servizio riservato a coloro che vogliono avere ulteriori possibilità nel settore degli investimenti pagando una tariffa fissa.

In questo caso gli utenti, dietro pagamento di un compenso prestabilito, potranno ad esempio effettuare operazioni di trading posticipato oppure effettuare l’acquisto di azioni a margine.

Non è però ancora chiaro quanti siano gli utenti che hanno deciso di usufruire di questo servizio, visto che Baiju Bhatt, uno dei due CEO della startup, non ha voluto rilasciare dichiarazioni a questo proposito.

L’applicazione in ogni caso sta ottenendo successo anche per un altro progetto correlato. Si tratta di Robinhood Crypto, un servizio utile a chi vuole sfruttare le potenzialità delle criptovalute. Naturalmente bisogna essere particolarmente ferrati anche in questo settore, per effettuare delle operazioni utilizzando bitcoin, ripple ed ethereum ad esempio.

In ogni caso sembra proprio che anche questa possibilità sia piaciuta parecchio agli utenti, perché dal momento del lancio di questa novità si è registrato un milione di nuovi clienti.

Gli investitori e gli appassionati di trading non vedono l’ora di saperne di più sul possibile arrivo in Italia di questa applicazione che negli Stati Uniti sta ottenendo un buon successo. Al momento non si hanno però informazioni precise su un possibile sbarco del progetto nel nostro Paese.