Rivoluzione rifiuti ad Avellino, Foti: “Risparmio considerevole per i cittadini. Si apre nuova stagione”

Rivoluzione rifiuti ad Avellino, Foti: “Risparmio considerevole per i cittadini. Si apre nuova stagione”

9 giugno 2017

Pasquale Manganiello – Dopo 8 anni il Comune di Avellino avrà un nuovo contratto con IrpiniAmbiente che apre le porte ad una vera e propria rivoluzione nel settore rifiuti del comune capoluogo. Il sindaco Paolo Foti, accompagnato dall’Assessore all’Ambiente Augusto Penna, ha spiegato stamane a Palazzo di Città i termini dell’accordo:

“Oggi si posa una pietra miliare per questa Amministrazione. Aver ridefinito il contratto con IrpiniaAmbiente è un punto focale del nostro percorso amministrativo soprattutto perchè esso si baserà su economicità efficacia ed efficienza. Andiamo ad ampliare le attività sul ciclo di rifiuti per IrpiniAmbiente, ad esempio quelle relative al decoro urbano, con un costo inferiore rispetto a quanto pagavamo negli ultimi anni. I cittadini avranno un risparmio considerevole, pagheremo 10 milioni di euro e non 14. Quello che più interessa all’Amministrazione è che avrà un rapporto contrattuale diretto e molto chiaro con il gestore.”

“Ci sarà una campagna di informazione capillare – ha continuato il primo cittadino – si provvederà quanto prima a comunicare ai cittadini il cadenzario dei conferimenti. Dobbiamo giungere ad una differenziata civile. Tutto questo funzionerà nella misura in cui ci sarà il concorso collaborativo e puntuale dei cittadini.”

E sull’emergenza Stir che limiterà di fatto la raccolta a soli due giorni a settimana:

“In questo momento abbiamo contrattualizzato due giorni perchè lo Stir è chiuso. C’è la disponibilità bilaterale a rivedere nel breve-medio periodo anche il cadenzamento dei conferimenti, specialmente sull’umido.”

Mercoledì prossimo si terrà la conferenza stampa per presentare il nuovo contratto di servizio sui rifiuti tra il Comune di Avellino e IrpiniAmbiente.