DIARIO DAL RITIRO-VIDEO/ L’umiltà di Rizzato: “Mi sento una scommessa”

23 luglio 2017

Cascia, Claudio De Vito – Esperienza al servizio dell’Avellino sulla fascia sinistra. Walter Novellino è andato sul sicuro scegliendo Simone Rizzato, soldatino della corsia laterale di 36 anni che ai test atletici del raduno è risultato il migliore insieme a Pierre-Yves Ngawa.

Umile e in punta di piedi ad Avellino. L’ex terzino del Trapani sa di essere una scommessa per la dirigenza biancoverde: “Lo sono perché credere in un calciatore di 36 anni non è facile – ammette – mi hanno dato una grande occasione e io voglio ricambiarli dando un contributo importante. Anche a gennaio c’è stato un approccio – aggiunge – in quel momento però lasciare il Trapani sarebbe stata una sconfitta a livello personale. Sarei andato via soltanto se la società avesse voluto fare a meno di me”.

Con un po’ di ritardo, ma all’Avellino c’è arrivato. “Le prime impressioni sono ottime – afferma – conoscevo già qualche compagno di squadra per averlo affrontato da avversario e anche per averci litigato in campo, come D’Angelo e Paghera. Ora però averli in squadra è un piacere”.

Di nuovo alla corte di Walter Novellino: “Il mister è esigente, non è cambiato rispetto agli anni precedenti, ha un carica incredibile e una gran voglia di fare”.