Rifiuti – Gambacorta replica a Pennetta e De Luca

18 marzo 2010

L’assessore provinciale all’ambiente Domenico Gambacorta risponde alle dichiarazioni fornite dal senatore Enzo De Luca e da Donato Pennetta sulla questione rifiuti.
“Capisco – spiega l’assessore – che a Pennetta dia fastidio che qualcuno gli ricordi l’emendamento da lui proposto nel Consiglio regionale della Campania nel febbraio del 1994 e puntualmente riproposto dal Bollettino Ufficiale della Regione. Emendamento che determinò l’individuazione di Difesa Grande quale sito per rifiuti dell’intera Regione Campania. Non è una storia vecchia ma purtroppo sempre attuale che ha segnato la vita della mia città e della gente di Difesa Grande per troppi anni.

Quanto al senatore De Luca devo ricordargli che era assessore della Giunta Bassolino quando fu riaperta Difesa Grande nel giugno del 2007 grazie ad un D.L. del Governo Prodi che riapriva le discariche sottoposte a sequestro da parte della magistratura.
La stessa giunta Bassolino stanziò 5 milioni di euro a favore del commissariato per le operazioni di messa in sicurezza e bonifica mai avviate nè durante l’attività del commissario Cesarano, nè durante l’attività del commissario Menegozzo, entrambi nominati da Bassolino. Nemmeno un euro di quei fondi è stato finora speso per la discarica di Ariano Irpino.
Dunque sarebbe opportuno che il senatore De Luca chiedesse conto alla Giunta Regionale e al commissariato della mancata bonifica di Difesa Grande”.