Rifiuti a Panodardine, Grassi: “Caldoro chieda scusa agli irpini”

17 marzo 2010

Avellino – “Dov’è finito il governo del fare? Ci avevano detto che era tutto risolto. Che l’emergenza era solo un ricordo e che con la provincializzazione del ciclo integrato dei rifiuti la Campania sarebbe diventata un modello per l’intero Paese. Bene, mentre le province di Napoli e Caserta soccombono sotto montagne di immondizia, apprendiamo che proprio in queste ore parte di quei rifiuti stanno per essere trasferiti presso il Cdr di Pianodardine. Il re è nudo. Ai vuoti annunci di questo governicchio, i campani non credono più. Invece di continuare a vagheggiare di rinnovamento, Caldoro e i suoi accoliti chiedano scusa al popolo di questa provincia e dell’intera Regione”. Così Vanda Grassi, candidata al rinnovo del Consiglio regionale tra le fila del Partito democratico, in relazione alla notizia diffusa questa mattina secondo cui l’immondizia disseminata per le strade della provincia di Napoli e Caserta, sarebbe in procinto di essere trasferita presso il Cdr di Pianodardine. “Al modello Cosentino – Berlusconi, noi rispondiamo con il modello di gestione virtuosa messa in campo dal nostro candidato alla presidenza della Regione, Vincenzo De Luca, nelle vesti di primo cittadino di Salerno. All’arroganza delle loro bugie, noi rispondiamo con la credibilità dei fatti”.