Ricostruzione Umbria, nei guai impresa di Montemiletto

Ricostruzione Umbria, nei guai impresa di Montemiletto

11 ottobre 2017

Associazione per delinquere, illecita intermediazione e sfruttamento del lavoro, falso ideologico e materiale, inadempimento e frode nelle pubbliche forniture, false fatturazioni: tutte ipotesi di reato individuate dal pm Ida Frongillo della Procura di Napoli, nell’indagine che vede coinvolti alcuni imprenditori impegnati nella ricostruzione post terremoto a Cascia, in Umbria.

Una dozzina le società finite nella lente d’ingrandimento dell’inchiesta e tra queste anche un’impresa edile di Montemiletto, il cui titolare risulta indagato e destinatario di avviso di garanzia.

I Carabinieri hanno eseguito diverse perquisizioni nelle sedi delle suddette societa, e la tra irregolarità riscontrate anche operai sottopagati, privati del vitto sufficiente e di alloggi idonei, attestazioni di idoneità non in regola e sulle quale si nutre il forte sospetto sulla autenticità e assenza delle più elementari norme antinfortunistiche.