Ricostruzione del Carro di Fontanarosa, polemiche dopo l’assemblea

Ricostruzione del Carro di Fontanarosa, polemiche dopo l’assemblea

3 settembre 2018

Escluso dall’assemblea pubblica sul rilancio del Carro di Fontanarosa, protesta il Consigliere regionale della Campania, Alfonso Longobardi, Vicepresidente della Commissione Bilancio.

“Da diverso tempo mi occupo con grande attenzione dell’antico carro di Fontanarosa e del suo rilancio. Non a caso, oltre a visitare il museo, ho accompagnato svariate volte gli Amministratori locali presso gli uffici regionali competenti.  Ciò al fine di cercare tutte le  forme di finanziamento possibili per investire sulla manutenzione e sulla promozione del carro che rappresenta una tradizione centenaria di una Comunità locale di un vasto comprensorio con diversi Comuni irpini, oltre quello di Fontanarosa”.

“Purtroppo con mio grande rammarico – precisa – ho dovuto rilevare che rispetto alla recente pubblica manifestazione non si è ritenuto utile ed opportuno coinvolgermi direttamente, sebbene sia da tempo impegnato al fianco dei cittadini per il restauro e il recupero dell’antico carro”.

“Auguro vivamente al Sindaco ed all’Amministrazione comunale di trovare tutte le risorse economiche necessarie al carro, anche per porre rimedio al recente incidente che lo ha seriamente danneggiato. Purtroppo non posso che rilevare la scelta infelice del Comune di non coinvolgere un consigliere regionale che non ha mai fatto mancare il proprio supporto e sostegno politico ed istituzionale”.

“La politica è sinonimo di serietà e responsabilità e resto sopreso per non essere stato ufficialmente coinvolto in una pubblica assemblea dove avrei potuto spiegare ai Cittadini le azioni finora messe in atto per la salvaguardia del carro di Fontanarosa”.

“L’iter istruttorio in Regione che ho avviato è in fase più che avanzata grazie ai numerosi incontri promossi presso gli uffici competenti. Questo iter produrrà i suoi effetti ed è di questo che sono molto soddisfatto visto il lavoro fin qui svolto”.

“Non vorrei ci siano questioni di carattere strettamente personale, di cui non comprendo né le motivazioni né il senso, alla base della scelta evidente di escludere la mia ufficiale partecipazione da una tappa così importante per il futuro di Fontanarosa e del suo prezioso e storico carro”.

“Non è possibile che mi sia stato chiesto tante volte di intervenire politicamente in Regione per poi scegliere di escludere un mio coinvolgimento ufficiale visto che si mi sono sempre battuto per sostenere la Comunità di Fontanarosa”.