Ricciardi: “In Europa il Pd sfiora il 33%, in Italia serve cambio rotta”

Ricciardi: “In Europa il Pd sfiora il 33%, in Italia serve cambio rotta”

9 marzo 2018

“La mia candidatura ha raccolto circa 5mila preferenze e con i seggi in ballo questi consensi potrebbero ancora aumentare. Impossibile dare un dato definitivo rispetto ai consensi raccolti in questa corsa elettorale, la questione relativa alla circoscrizione estero non si risolverà prima di 7-10 giorni. In discussione ci sono anche alcuni seggi della Svizzera che mi riguardano direttamente”.

Queste le parole di Toni Ricciardi, candidato del Partito Democratico nella circoscrizione estero che oggi, nella sede del Pd irpino, ha incontrato la stampa.

Ricciardi ha analizzato il voto in Europa e la sua candidatura al Parlamento. Il dirigente provinciale Pd non riuscirà a tagliare il traguardo ma chiude con una ottima mole di consensi realizzata tra la Svizzera e il Belgio con l’ausilio di Stefano Farina e Vito Farese, peraltro presenti al suo fianco in conferenza stampa.

“Il Partito Democratico ha raggiunto il 33% in Europa, segno che le dinamiche, al di fuori dell’Italia, sono diverse. Diversa è stata la conduzione della campagna elettorale che ha incrociato le comunità italiane in Europa, comunità fatte di persone che non si fanno incantare da un’iperbole, ma guardando alla questioni concrete”.