Rete idrica, via ai lavori: proroga finanziamenti Cipe per l’Alto Calore

Rete idrica, via ai lavori: proroga finanziamenti Cipe per l’Alto Calore

4 luglio 2018

L’Alto Calore incassa la proroga dei finanziamenti Cipe per il completamento di alcuni interventi sugli impianti di depurazione comprensoriale di Rotondi (3,5 milioni di euro), Partenio-Alta Valle del Sabato (5,9 milioni di euro), Torrente Fenestrelle (2,805 milioni) e sui collettori fognari a servizio dei comuni di Cesinali, Santa Lucia di Serino, San Michele di Serino, Santo Stefano del Sole e Serino per 1,580 milioni di euro. Complessivamente si tratta di circa 13 milioni di euro.

Nel corso del vertice con l’Ente Idrico Campano è stato anche stabilito che i progetti esecutivi e immediatamente appaltabili saranno gestiti direttamente dall’Acs, come campo pozzi di Montoro, con impianti a carboni attivi alla frazione Chiusa e una seconda pompa ad Aterrana, per un importo di 750mila euro, che recupererà 90 litri d’acqua al secondo. Via libera anche alla sostituzione dei 500 metri della condotta adduttrice che collega Montella al sistema acquedottistico Acs, per un importo di 200mila euro.

Il pozzo di Sirignano collegato al serbatoio di Quadrelle e le nuove condotte relative anche a Mercogliano, Monteforte, Mugnano, Ospedaletto, Summonte e Sant’Angelo a Scala sarà gestito direttamente dal Comune del Mandamento.