Rems San Nicola Baronia, Corlito: “Non condivido le ragioni di Capodilupo”

Rems San Nicola Baronia, Corlito: “Non condivido le ragioni di Capodilupo”

29 luglio 2018

La nota di Luciano Corlito, ex insegnante, ideatore della Zps boschi e sorgenti della Baronia e coordinatore del patto Agrippina.

Ho letto la nota di Capodilupo, membro della Dir Prov. PD sulla Rems di San Nicola Baronia e non ne posso condividere le ragioni sopratutto in funzione del fatto che comunque la struttura ha portato opportunità occupazionali e certamente assunzioni da parte della ditta/consorzio (privato) che ha vinto l’appalto.

Viceversa avremmo avuto un bel niente! Non credo che sia un male che lavori la gente del posto!

Ero scettico anch’io all’inizio sull’impatto che avrebbe avuto sul territorio una simile struttura ma mi sono ricreduto alla luce del risultato ottenuto e del racconto che ne fa mio figlio che, per il lavoro che lì svolge, ha un rapporto bellissimo con i pazienti/detenuti, anzi è divenuto il confidente amico di tutti quelli che hanno alle spalle storie difficili.

La struttura, anche se fortemente voluta da una classe manageriale/politica avversa, non va demonizzata perché funziona bene ed apporta lavoro e reddito sul territorio.

Le cose non vanno viste sempre con l’occhio di chi è oppositore e nemico (politico!) sempre e ad ogni costo.

Bisognerebbe ogni tanto saper apprezzare anche gli errori di valutazione che spesso si fanno e saper vedere le cose positive che gli altri riescono a fare e casomai proporre in alternativa una propria visione dello sviluppo con dei progetti credibili da proporre sul nostro territorio,dove la disoccupazione . lo spopolamento e la mancanza di un reddito dignitoso costituiscono il vero problema.

Allora vogliamo fare qualcosa per questo?

La gente aspetta proposte credibili……… Io un’idea ed un progetto c’è l’ho…….. Se altri ne hanno, discutiamone.

Impieghiamo il nostro tempo a programmare , progettare e fare qualcosa per il nostro territorio ed il tempo non sarà certamente sprecato!