Regione – Servizio Civile: in arrivo 1 milione di euro

9 marzo 2006

Napoli – La Giunta Regionale della Campania, su proposta dell’Assessora alle Politiche Sociali e Politiche Giovanili, Rosa D’Amelio, ha approvato la delibera di programmazione per oltre 1milione di euro per la gestione del Servizio Civile. “Nell’ambito di una politica di promozione e valorizzazione del servizio civile – ha dichiarato l’Assessora – abbiamo ritenuto necessario attuare una strategia per una progressiva integrazione tra le finalità dei molteplici progetti realizzati dagli enti di servizio civile, e le politiche regionali in materia di educazione alla pace, salvaguardia dell’ambiente, minori, disabili, pari opportunità, immigrazione, protezione civile, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale, diritto all’istruzione, lotta all’illegalità”. Già nella precedente seduta dell’esecutivo regionale della settimana scorsa erano stati approvati tutti gli atti di trasferimento di gestione dal Ministero delle Politiche Sociali alla Regione Campania e l’Istituzione dell’Albo Regionale per gli Enti del Sevizio Civile. Un impegno che ha visto da subito l’interessamento dell’Assessora D’Amelio che con questo atto aveva fatto in modo che la Regione guidata dal presidente Antonio Bassolino fosse la seconda in Italia a gestire il Servizio Civile. Con questa delibera sono stati programmati i fondi necessari alla fase di gestione vera e propria. 1.097.000 euro tra le altre cose prevedono una serie di interventi: formazione delle figure professionali per la gestione del servizio civile con particolare attenzione ai Formatori, ai Selettori e ai Responsabili locali degli Enti di servizio civile, attraverso il finanziamento delle attività formative; miglioramento alla qualità della formazione dei volontari e degli operatori, attraverso contributi economici a favore degli Enti accreditati; integrazione degli interventi di servizio civile con quelli previsti dalle politiche regionali in materia di anziani, minori, pari opportunità, immigrazione, salvaguardia dell’ambiente, protezione civile, educazione alla pace e lotta alle illegalità, diritto all’istruzione; attivazione di punti informativi sul servizio civile in tutte le province della Campania. “Per i giovani della nostra regione, soprattutto delle scuole superiori e universitari, rappresenta una grande occasione non solo per i crediti previsti ma soprattutto per l’esperienza che si andrà a fare. Per la Regione Campania, seconda in Italia, è un grande obiettivo raggiunto a cui si lega l’utilizzo anche di risorse economiche”.