Regione – Sanità, D’Ercole: “Una norma a rischio di bocciatura”

7 marzo 2006

Regione – “Si tratta di un’altra legge a rischio bocciatura da parte della Consulta”. Questo il commento di Franco D’Ercole, in relazione alla pubblicazione sul bollettino ufficiale della Regione della Legge Regionale per il riordino del servizio sanitario regionale, contenente le norme per le nomine dei primari ospedalieri. “Su tale in questi giorni tanto il presidente Antonio Bassolino, quanto e l’assessore Angelo Montemarano e diversi esponenti della stessa maggioranza, si sono espressi più volte in maniera entusiastica, facendola passare come una sorta di toccasana di tutti i mali della sanità. Ebbene il governo nazionale è intenzionato ad impugnare questa legge di fronte alla Consulta, per incompatibilità con quella definita a livello nazionale. Una legge, insomma rischia di non entrare mai in vigore. E non per un dispetto dell’esecutivo centrale, bensì perché ci sono effettivamente degli elementi d’incostituzionalità. Cosa del resto che avevamo già sottolineato in aula, al momento della sua approvazione”.