Regione – Nuovo Piano Rifiuti, Sibilia e D’Ercole: Ora si faccia presto

8 settembre 2005

Entro la fine del mese un nuovo piano contro l’emergenza rifiuti. Interviene a tal proposito il capogruppo regionale Cosimo Sibilia che in una nota fa sapere: “Non è difficile ipotizzare, alla luce dei passi avanti compiuti oggi in Prefettura, che la Campania possa davvero uscire in tempi non troppo lunghi dall’emergenza rifiuti. A questo punto sarebbe inaccettabile che, chi è deputato a governare la materia, e cioè la Regione negli organismi della Giunta e del Consiglio, si faccia trovare impreparata. La massima fiducia e l’apprezzamento per gli sforzi condotti da Bertolaso e da quanti si stanno impegnando per districare la matassa di una emergenza che dura da troppi anni, occorre lavorare già dai prossimi giorni perchè la Campania non versi mai più nelle condizioni in cui è stata ridotta e perchè approdi in Consiglio e si discuta, al più presto, un adeguato Piano Regionale per il governo del ciclo dei rifiuti”. Così, in una nota, il capogruppo regionale di Fi, Cosimo Sibilia, ha commentato le dichiarazioni del Capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, che ha annunciato entro la fine del mese un nuovo piano contro l’emergenza rifiuti. Intanto a rincarare la dose ci pensa l’on. Franco D’Ercole: “E’ l’ennesimo tentativo della Giunta Regionale della Campania e della maggioranza di centrosinistra di scaricarsi delle proprie responsabilità per l’emergenza rifiuti e, soprattutto, la dimostrazione dell’assoluta incapacità della giunta regionale di affrontare e risolvere il problema”. “Se questa notizia viene confermata a dispetto dei tanti miliardi dilapidati per combattere questa emergenza, le decine e decine di consulenti, un commissariato (retto per oltre tre anni direttamente dal presidente Bassolino), un’agenzia per l’ambiente (la cui dotazione finanziaria è stata ulteriormente incrementata con l’ultimo bilancio) e sette anni trascorsi inutilmente dall’approvazione del piano per i rifiuti (predisposto a suo tempo dalla Giunta di centrodestra) – non ha saputo fare altro che chiedere al governo di intervenire in maniera diretta”. “Se la soluzione arriverà attraverso questa strada, ancora una volta sarà stato il Governo centrale di centrodestra a risolvere un problema a Bassolino ed alla sua maggioranza di centrosinistra. Ma, ci scommettiamo, saranno questi ultimi ad attribuirsene i meriti”.