Regione – Nomine negli enti tra ‘fulmini”… e roghi di rifiuti

15 maggio 2008

Napoli – Dodici nomine per gli enti regionali. Bufera in Consiglio. La proposta avanzata dalla presidente Sandra Lonardo ha scatenato le ire del capogruppo del Partito Democratico Mario Sena, intervenuto per sottolineare “con sconcerto di aver dovuto apprendere dalla stampa che la Presidenza del Consiglio regionale ha proceduto, seppure nell’ambito dei suoi poteri, alle nomine in enti e organismi di soggetti che non hanno qualità e meriti e che ritengo siano stati scelti per questioni politiche, tanto che alcuni degli interessati esercitano attività politiche. “Sono indignato – ha detto – perché questa scelta non è stata né condivisa né sottoposta alla conferenza dei capigruppo e perché queste scelte sono illegittime e incompatibili con le norme di legge. In tanti anni di attività consiliare, non ho una sola volta interferito sulle scelte di nomine o consulenze, che devono essere motivate dai soli titoli e dai soli meriti che ha chiesto una riunione della conferenza dei capigruppo affinché si sottoponga al Consiglio regionale in un dibattito pubblico una relazione chiarificatoria su questo argomento”.
La relazione di Sena è stata apripista di un acceso dibattito consumato principalmente tra le fila del Pd. L’aula, infatti, è stata testimone di un vivace botta e risposta tra Sena e il collega di partito Antonio Amato. Altri malumori nel Pd ci sono stati con Anzalone e Iossa che hanno manifestato l’intenzione di abbandonare i lavori. Per questo la seduta è stata sospesa per dar spazio alla conferenza dei capigruppo al termine della quale la Lonardo ha reso nota la volontà di procedere in Consiglio alla effettuazione delle nomine di competenza dell’Assemblea.
Ma a quanto pare il 15 maggio non si attesta come giornata di nomine. Le polemiche che ne hanno impedito il prosieguo sono state sostituite, nella seconda parte della seduta, dall’interruzione dovuta a motivi di sicurezza: alle porte di palazzo Santa Lucia, infatti, sono stati dati alle fiamme cumuli di rifiuti.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.