Regione – Colasanto: “Treni fatiscenti e consulenze a peso d’oro”

30 giugno 2010

Napoli – “I pendolari della tratta Napoli Benevento servita da Metrocampania viaggiano in condizioni da incubo, in vagoni obsoleti, fatiscenti e sporchi mentre l’azienda si preoccupa di acquistare opere d’arte a peso d’oro da esporre nelle stazioni e di elargire consulenze tecniche e legali a piene mani”. A denunciarlo nel corso del question time svoltosi oggi in Consiglio regionale è stato il consigliere regionale del Pdl Luca Colasanto, Presidente della Commissione Ambiente, Energia e Protezione Civile del Consiglio Regionale della Campania, che ha presentato un’interrogazione a risposta immediata all’assessore ai trasporti Sergio Vetrella per chiedere contezza delle ragioni per le quali vengono richieste le consulenze, per sapere quali sono i criteri adottati per i relativi affidamenti e la ragione per la quale anziché privilegiare la qualità del servizio ci si preoccupa di abbellire le stazioni.

“Praticamente – ha spiegato Colasanto – da un lato abbiamo treni e servizi fatiscenti, e dall’altro abbelliamo le stazioni. Senza nulla togliere ai bravi artisti, mi sembra eccessivo, ad esempio, spendere per la sola stazione di Mugnano 300mila euro per un’opera d’arte, con tanto di profumato pagamento del ‘parcheggio’ dell’opera all’azienda che l’ha realizzata”.

“Credo che in questo particolare momento di ristrettezze – ha aggiunto l’esponente sannita del PdL – non si possa continuare a sperperare così”.
Soddisfazione è stata comunque espressa dal consigliere Colasanto per l’esito della replica affidata dall’assessore regionale ai Trasporti (assente per impegni istituzionali) al collega Severino Nappi, che ha fatto sapere che la Giunta, nell’ambito della valutazione degli elementi che hanno portato allo sforamento del Patto di Stabilità, ha avviato un’approfondita indagine ricognitiva di tutte le spese effettuate dall’Eav e dalle sue partecipate, Metrocampania compresa, assumendo il massimo impegno a valutare “… ogni soluzione che possa contenere i costi e soprattutto evitare sprechi”.
Entro il 7 luglio, ha inoltre assicurato l’assessore Vetrella, la Giunta sarà in possesso di una compiuta relazione sulle consulenze relative a tutti i settori e sulle quali è già stato avviato l’iter di revoca per quelle possibili. “Il presidente Caldoro e tutti gli assessori – ha assicurato Nappi – garantiscono la massima attenzione su questi temi”.