Regione Campania – Sanità: Alaia scrive al Commissario Polimeni

Regione Campania – Sanità: Alaia scrive al Commissario Polimeni

2 maggio 2016

Il vice presidente della Commissione sanità del Consiglio regionale della Campania, Enzo Alaia, ha scritto una lettera al Commissario Joseph Polimeni con la quale chiede che il nuovo Piano ospedaliero, attualmente in fase di redazione, preveda un acceleratore lineare anche nella struttura sanitaria di Santa Maria della Pietà, a Nola.

“Stando ad un’attenta valutazione delle necessità del territorio – scrive Alaia – la Asl Napoli 3 Sud dovrebbe avere a disposizione sette acceleratori lineari. Al momento, invece, la zona, che comprende i comuni del nolano, ne è del tutto sprovvista. Non a caso, circa 40 sindaci hanno firmato una petizione con la quale sollecitano il Consiglio regionale e il Commissario alla sanità affinché prevedano la collocazione di un acceleratore all’ospedale Santa Maria della pietà. L’associazione Lions ha organizzato un momento di confronto, che si è tenuto lo scorso 30 aprile, per evidenziare la criticità della situazione. Anche il Vescovo di Nola, Mons. Beniamino Depalma, particolarmente attento alle esigenze dei cittadini, ha ritenuto di dover sposare la causa, sottoscrivendo la petizione. ”

“Mi consta personalmente – prosegue il consigliere – che la condizione rappresentata dai primi cittadini corrisponde al vero: le liste di attesa sono lunghissime; molti pazienti sono costretti a lunghi spostamenti per poter ricevere le cure necessarie, molto spesso in lotta con il passare del tempo che non gioca mai a loro favore. D’altronde – sottolinea il vicepresidente della Commissione sanità – proprio nella zona del nolano si è recentemente registrato un aumento dei malati oncologici che hanno bisogno dell’apposito trattamento radioterapico.”

“Pertanto – chiude Alaia – , pur nella consapevolezza delle ristrettezze finanziarie, chiedo alla struttura Commissariale di valutare la opportunità di prevedere un acceleratore lineare presso la struttura sanitaria di Santa Maria della Pietà, che possa servire i malati residenti a Nola e nei comuni circostanti.”