Regione Campania: parte il nuovo Consiglio regionale

23 maggio 2005

“Si parte bene: vi sono le condizioni sia per il governo regionale, che per il Consiglio regionale, di muoverci subito, in modo produttivo, al servizio dei cittadini per aprire questa nuova legislatura in modo ancora più positivo di quella precedente”. Così il presidente della Giunta regionale della Campania, Antonio Bassolino, nel commentare la formazione della nuova squadra di governo regionale. Bassolino ha precisato che i tre consiglieri regionali entrati in giunta si dimetteranno perché è stato stabilito il principio di incompatibilità tra assessori e consiglieri regionali. “Quindi – ha spiegato Bassolino – entra in consiglio regionale una competenza importante come quella di Pietro Ciarlo. La delega al Mediterraneo resta in capo al presidente” “Nella giunta vi sono competenze più politiche, come è necessario – ha detto ancora Bassolino – e competenze tecniche, di merito, di grande importanza. Vi sono tre donne che portano elevate competenze e proponiamo di eleggere una donna alla presidenza del Consiglio regionale, in un positivo rapporto tra maggioranza ed opposizione”. Il Presidente Bassolino rappresenta la memoria storica del Consiglio regionale perché vanta la piu’ robusta attivita’ di servizio considerato che approdò a Santa Lucia nel 1970, a soli 23 anni nelle liste dell’allora PCI. Tutto pronto per domani mattina per l’insediamento del nuovo consiglio regionale targato Antonio Bassolino. Il presidente uscente come è noto, ha già nominato i nuovi membri dell’esecutivo di Santa Lucia che comprende anche tre irpini, Rosetta D’Amelio, Enzo De Luca e Angelo Montemarano. Sarà la prima volta per tanti nuovi consiglieri e assessori. L’assise regionale che per l’occasione sarà presieduta dal consigliere regionale anziano il sannita Luca Colasanto vedrà tra i tanti, la presenza di molte donne elette nel listino. In primis Sandra Lonardo Mastella, moglie del segretario nazionale dell’Udeur, che si accinge a diventare il nuovo presidente del Consiglio regionale. Alle ore 10.00 saranno pochi i fortunati ad essere accreditati per la prima del consiglio che già vede i primi borbottii dell’opposizione di centrodestra e le prime polemiche all’interno della maggioranza di centrosinistra, in particolare per la “defenestrazione” di Nicolais dalla ricerca scientifica e le polemiche della sinistra diesse esclusa dai posti che contano.

Presidente Giunta Regionale – Antonio Bassolino

Gabinetto – Avvocatura – Programmazione – Rapporti con l’Unione Europea e relazioni internazionali – Rapporti con i Paesi del Mediterraneo – Cultura – Spettacolo – Musei e Biblioteche
Vice Presidente Giunta Regionale – Antonio Valiante

Bilancio – Ragioneria – Tributi
Presidente Consiglio Regionale – Sandra Lonardo Mastella
Assessore – Rosa D’Amelio

Politiche sociali, Assistenza Sociale, Problemi dell’immigrazione, Politiche Giovanili, Pari opportunità, Demanio e Patrimonio
Assessore – Vincenzo De Luca

Rapporti con il Consiglio regionale – Lavori Pubblici, opere pubbliche, parcheggi – Sport
Assessore – Andrea Abbamonte

Risorse umane, Riforma dell’amministrazione regionale, Rapporti con il sistema delle autonomie e dei piccoli comuni, Sicurezza delle città
Assessore – Teresa Armato

Università e Ricerca Scientifica – Innovazione Tecnologica e Nuova Economia – Sistemi informativi e statistica
Assessore – Ennio Cascetta

Trasporti e viabilità, Porti e Aeroporti, Demanio Marittimo
Assessore – Andrea Cozzolino

Agricoltura e Attività Produttive
Assessore – Gabriella Cundari

Urbanistica, Politiche del Territorio, Edilizia Pubblica e Abitativa
Assessore – Marco Di Lello

Turismo e Beni Culturali
Assessore – Corrado Gabriele

Istruzione, Formazione e Lavoro
Assessore – Angelo Montemarano

Sanità
Assessore – Luigi Nocera

Ambiente, Ciclo integrato delle acque, Difesa del suolo, Parchi e riserve naturali, Protezione civile