Regione Campania – Manifestazioni Natale, nel segno dell’austerity

24 novembre 2010

“Il Natale in Campania nel racconto dei suoi contrasti”: è questo il tema dominante che terrà insieme le manifestazioni in programma nei mesi di dicembre e di gennaio sull’intero territorio regionale, come un filo rosso che permetta di valorizzare tradizioni e contemporaneità attraverso una programmazione coerente, integrata ed unitaria. E’ questo il risultato emerso dal tavolo tecnico – istituzionale che si è riunito questa mattina alla presenza dell’Assessore al Turismo della Regione Campania, Giuseppe De Mita, che ha approvato il programma di eventi natalizi. Il programma licenziato dal tavolo tecnico – istituzionale appare calibrato sulle esigenze territoriali ed organico rispetto alle diverse realtà regionali, capace cioè di centrare l’obiettivo di valorizzare le risorse turistiche e culturali dei principali attrattori della Campania. Tra i progetti approvati dovrebbero rientrare anche quello predisposto dalla Provincia di Avellino, assessorato al Turismo retto da Raffaele Lanni. Una riedizione di Cometa che secondo indiscrezioni risulterà innovativa e punterà l’attenzione su attrattori turistici importanti dell’Irpinia. Dovrebbe rientrare nel finanziamento anche “Palcoscenico Irpinia” predisposto dall’Ept di Avellino. A giorni si saprà di più con la formulazione dei progetti esecutivi. Nella riunione di questa mattina si è deciso di procedere con la programmazione natalizia con il via libera definitivo, scegliendo però un profilo più adeguato all’attuale fase storica per gli interventi da realizzare. Un risultato che arriva dopo una prima riflessione affrontata dal tavolo tecnico – istituzionale lo scorso 19 novembre, riflessione che si è resa necessaria in riferimento alla recrudescenza dell’emergenza rifiuti sul territorio di Napoli e della quale erano stati informati tutti i livelli istituzionali territoriali. E’ stato così dato modo anche alla Giunta Regionale di affrontare la questione, cercando il punto di equilibrio migliore tra la necessità di dare lustro al Natale in Campania e le difficoltà legate alla delicata congiuntura relativa alla crisi dei rifiuti.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.