Regionali – Luisa De Lisio: “Ho scelto le tue idee: pari opportunità, territorio e sviluppo”

by 19 marzo 2005

di Emiliana Bolino – “Una donna tra le donne per le donne”, si presenta così Luisa De Lisio, la giovane candidata alle regionali in quota Margherita. Con il suo camper sta viaggiando per l’Irpinia per incontrare e confrontarsi con i giovani e le donne, per riavvicinare ai grandi progetti politici la nuova generazione “..bisogna imparare a lavorare sui progetti perchè non si inventano: raccoglierò, durante la mia campagna elettorale, le idee che mi saranno presentate dagli elettori per poi chiedere un confronto costruttivo con chi oggi governa”. Punto cardine della candidata De Lisio restano le “Pari Opportunità” in quanto “…in due anni di lavoro per la provincia di Avellino ho conosciuto tante differenti realtà dell’universo femminile, delle storie delle donne tutte vissute con coraggio e determinazione. Non dimentichiamo che dietro ogni donna, dietro ogni volto c’è una storia, c’è un vissuto, fatto di persone, di tante persone, di voglia di indipendenza, di crescita, di costruire ma anche di difficoltà di inserimento e di un lavoro che sembra non arrivare mai, di scelte difficili spesso dettate dal bisogno”. Al percorso delle donne si affianca quello dedicato ai giovani e alla politica “…abbiamo bisogno di una maggiore partecipazione di giovani nella politica e nella gestione della “cosa pubblica” perché questo mondo nuovo ha bisogno di risposte nuove. Ed è per questo che anche la politica ha bisogno di giovani, di menti fresche che leggano ed interpretino la realtà con occhi giovani ma ispirati da valori che appartengono alla nostra tradizione” e non poteva mancare quello del territorio e dello sviluppo “…che senso avrebbe, ad esempio la promozione del turismo archeologico irpino se non viene inserito in un percorso generale turistico campano. Ed è per questo che pensiamo che solo insieme si vince veramente. Ma l’unione di cui parlo non è l’unione di un movimento politico o elettorale. L’unione di cui parlo è la riscoperta di una comunione di interessi tra le Province e la Regione stessa”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.