Regionali – Ferrero avverte: “L’emergenza rifiuti non è finita”

16 marzo 2010

“Come abbiamo denunciato più volte in questi anni l’emergenza rifiuti in Campania non è stata risolta, nonostante la campagna mediatica messa in campo da Berlusconi”. Il candidato governatore della Campania per il Prc, Paolo Ferrrero fa registrare il suo intervento sull’emergenza rifiuti e la crisi che sta vivendo il comparto lavorativo.

“Esprimo solidarietà di lavoratori dei consorzi giustamente preoccupati per il loro futuro: non si può pensare che l’emergenza rifiuti la paghino ancora i cittadini campani già danneggiati dalla cattiva gestione ed ora beffati dall’aumento della Tarsu. Il governo intervenga per tutelare i lavoratori ed i cittadini.

Il nostro punto di vista sull’ambiente è chiaro: no agli inceneritori ed alle discariche soprattutto nei siti protetti; si riparta dalla raccolta differenziata e dal trattamento meccanico biologico dei rifiuti. Invito i candidati Caldoro e De Luca a farci comprendere concretamente il loro punto di vista ed a confrontarsi con noi su un tema tanto sentito”.

“In questi giorni sono ricomparsi i cumuli di immondizia per le strade della Regione, in particolare nelle province di Napoli e Caserta. I nostri dubbi sul piano rifiuti sono riemersi in tutta la loro drammaticità alle prime difficoltà. Si è tentato di risolvere il problema solo aprendo discariche ed inceneritori e non costruendo un ciclo integrato efficace, che parta dalla raccolta differenziata e dai siti di compostaggio, come peraltro sottolineato recentemente dalla Comunità Europea, che ha sanzionato per questo l’Italia”.