Reati in calo in Irpinia, ma è allarme incendi e riciclaggio

Reati in calo in Irpinia, ma è allarme incendi e riciclaggio

23 ottobre 2018

Reati in calo in Irpinia, ma schizza il dato relativo agli incendi fino a +144 per cento. E’ allarme anche sul fronte delle attiovità di riciclaggio di denro (+200%). I dati emergono dalla classifica del “Sole 24 Ore” redatta sulla base delle cifre fornite dal dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno e dell’Istat.

Nella graduatoria generale sulla criminalità l’Irpinia si colloca al 89esimo posto su un totale di 106 province. Dietro Avellino, in Campania, c’è solo la provincia di Benevento. Le denunce registrate nell’ultimo anno ammontano a 11.627, in calo dello 0.75% tra il 2017 e il 2018.

In aumento il numero di omicidi volontari, tentati omicidi e infanticidi (+120&), mentre cala il numero di furti (-8%). In calo, nello specifico, quelli con strappo (-25%), con destrezza (-10%) e negli esercizi commerciali (-9%). Aumentano invece i furti in appartamento (+6%), calano i furti di autovetture (-10%). Si è dimezzato, nell’ultimo anno, il numero di omicidi volontari consumati.

In crescita il fenomeno delle rapine (+10%) e delle estorsioni (+19%). Decisamente in calo le attività di usura (-80%) e le associazioni per delinquere (-40%). In aumento le truffe e frodi informatiche (+7.9%).