Radioterapia al Frangipane di Ariano, è conto alla rovescia

Radioterapia al Frangipane di Ariano, è conto alla rovescia

3 luglio 2018

“I socialisti arianesi plaudono all’avvenuto riconoscimento della validità e della correttezza della loro battaglia per la radioterapia presso il Frangipane e si augurano che ciò possa segnare la parola fine su un iter burocratico amministrativo lunghissimo e tormentato e che, da domani, si possa passare ad interessarci solo dell’immediata installazione dell’impianto e della erogazione delle prestazioni di radioterapia in funzione del vasto fabbisogno assistenziale che, purtroppo, proviene dal territorio”.

La segreteria cittadina di Ariano del partito socialista italiano rimarca come “i socialisti sono abituati a perseguire i fatti e si sono sempre distinti per il loro impegno per il bene dell’intera comunità, spendendo le loro energie per attivare tutti i rapporti e le possibilità di accesso presso gli organi politici dove si prendono le decisioni, pertanto, resteranno vigili affinché l’iter non si blocchi e tutto proceda così come l’intera popolazione della Valle Ufita si auspica”.

Nella nota si ricorda come “la sezione “Ireneo Vinciguerra”, grazie all’impegno e alla tenacia dei compagni, di allora e di oggi, già nel consiglio comunale del 21 dicembre 2015, tramite il suo consigliere Guido Riccio, si fece promotore di un ordine del giorno che impegnava il consiglio comunale a fare voti al Presidente della Giunta Regionale affinché istituisse presso l’ospedale Frangipane di Ariano il servizio di radioterapia, che ha portato, il successivo giorno 28, il consigliere regionale Enzo Maraio, unico politico regionale, a fare visita all’ospedale di Ariano Irpino per incontrare il manager dell’epoca, Mario Ferrante, e i rappresentanti del personale sanitario, per rendersi conto delle potenzialità strutturali e professionali del nosocomio arianese”.