Questura – Ordinanza di carcerazione per un affiliato al clan ‘Cava’

26 luglio 2008

Il personale della Squadra Mobile della Questura di Avellino, al termine di una complessa ed articolata indagine di polizia giudiziaria coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli e dalla dottoressa Maria Antonietta Troncone, ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere – emessa dal Giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Napoli (d.ssa De Girolamo) – nei confronti di Aurelio Pacia, 36enne di Taurano, affiliato al clan camorristico “Cava” di Quindici. L’uomo si è reso responsabile del reato di estorsione aggravata commesso negli anni 2004 e 2005 ai danni di un imprenditore del luogo, titolare di una ditta per la lavorazione e posa in opera di marmi.
Il 36enne, già ristretto presso la casa circondariale di Secondigliano per altri reati commessi in passato, si è visto notificare in carcere il provvedimento restrittivo.