P.A., più di 60mila posti di lavoro. Alaia: “Bene protocollo Regione-Governo. De Luca lungimirante”

P.A., più di 60mila posti di lavoro. Alaia: “Bene protocollo Regione-Governo. De Luca lungimirante”

3 ottobre 2017

“Il protocollo d’intesa, firmato stamani dal Presidente De Luca e il sottosegretario alla Funzione Pubblica Rughetti, che prevede uno studio delle figure professionali che servono ai comuni per poi indire i relativi concorsi su base regionale, è la risposta migliore che si potesse dare alla carenza di personale che penalizza la pubblica amministrazione e alla esigenza di assicurare una migliore qualità dei servizi ai cittadini”.

Lo ha dichiarato Enzo Alaia, Consigliere regionale e vice presidente della Commissione sanità, presente alla sottoscrizione del protocollo Regione – Governo sulla occupazione nella P.A in Campania.

“I dati diffusi stamani dal sottosegretario Rughetti e dal Presidente De Luca – ha spiegato Alaia – evidenziano come nei prossimi 5 anni la carenza di personale nella pubblica amministrazione si acuirà in ragione del pensionamento di ben 60mila addetti. Una condizione da affrontare tempestivamente che, attraverso la indizione dei concorsi, ci permetterebbe di dotare gli enti locali di un personale adeguato alle specificità di ogni singola realtà”.

“Intanto – aggiunge il Consigliere regionale – va dato atto al Presidente De Luca di aver avuto lungimiranza quando un anno fa parlò di un piano per il lavoro che può interessare in tutto il Sud circa 200mila persone da immettere nella pubblica amministrazione. Con la firma del protocollo, il Governo ha fatto sua quella idea, sviluppandola senza discostarsi dalle linee indicate dal Governatore.”

“Decisamente opportuno, dunque, l’avvio di uno studio sulle esigenze di organico in tutta la Regione e la indizione su base regionale dei relativi concorsi. Un’occasione da cogliere anche per abbassare l’età media del nostro personale e – chiude Alaia – per colmare i vuoti determinati dalla crisi economica e dal blocco del turnover in tutti i settori della Pubblica amministrazione.”