Psi:”Bersani chiarisca su Imu e Patrimoniale, Vendola su Pavoncelli”

11 febbraio 2013

“E’ bene che Bersani e Vendola si ricordino che il PSI fa parte, a pieno titolo, della coalizione di centrosinistra “Italia Bene Comune”. La Carta di Intenti siglata lo scorso ottobre con i tre leader di Pd, Sel e, appunto, Psi parlava chiaro. Ricordiamo, ancora, a chi ha memoria corta il contributo di idee e di presenze del Partito Socialista Italiano nelle primarie dello scorso dicembre. Continuare a far finta che tale accordo è in essere solo fra PD e SEL può solo giovare ai nostri avversari. Escluderci come simbolo e come visibilità non aiuta a vincere contro una destra e un centro sempre più aggressivi e ciarlieri. Vogliamo, soprattutto ai nostri alleati, ricordare che nel Psi sono stati eletti nei comuni, nelle regioni e in tutto il territorio nazionale, amministratori socialisti animati da una grande passione politica e che il PSI è presente in Campania, Calabria e Lazio con il proprio simbolo e con propri candidati. Non vorremmo dar ragione a Valdo Spini quando asseriva che in quella carta vi è poca presenza “delle parole socialista e socialismo”, così come pensiamo che Bersani si debba esprimere con chiarezza su IMU e Patrimoniale e che Vendola chiarisca con altrettanta sollecitudine la sua posizione sulla costruzione della Pavoncelli bis. Abiurare la vecchia politica con i fatti e non con le chiacchiere può aiutarci a vincere una battaglia che presenta incognite di non poco conto”. E’ la nota di Costantino Severino.