Provinciali, Vignola: “Indicazione deve arrivare dal basso, serve nome che unisca il centrosinistra”

Provinciali, Vignola: “Indicazione deve arrivare dal basso, serve nome che unisca il centrosinistra”

4 ottobre 2018

Marco Imbimbo – “Non sono una persona che si candida a niente”. Il primo cittadino di Solofra, Michele Vignola, spegne, così, le voci su una sua presunta candidatura alle elezioni provinciali. O almeno non arriverà nessuna richiesta diretta dal sindaco, ma se dovesse venire fuori il suo nome non si tirerà di certo indietro.

“Credo che l’indicazione debba venire dal basso – prosegue Vignola – e quindi dai sindaci, dagli amministratori locali e dalle forze politiche”.

Il nome da candidare per la guida di Palazzo Caracciolo, però, dovrà avere una caratteristica precisa secondo Vignola: “Per il centrosinistra serve una soluzione unitaria che tenga dentro tutti, nessuno escluso. Quindi questo nome deve guardare a tutte le articolazioni e complessità del centrosinistra”.

Nelle prossime ore il centrosinistra e soprattutto il Partito Democratico scioglieranno le riserve sul nome del candidato e non si esclude che possa sbucare proprio il nome di Vignola: “Io come sempre sono uomo di partito che ha sempre seguito il dovere al quale è stato chiamato”, conclude il sindaco di Solofra.